Untitled-1

Cantina mitica, quella di Château Musar è una storia che affonda le radici nella culla della viticoltura, quella Beekaa Valley le cui testimonianze ci riportano ai vini di quasi seimila anni fa. Siamo in Libano, poche decina di chilometri ad est di Beirut, la capitale. Un luogo particolarmente vocato alla produzione di grandissimi vini che nasce grazie ad un’intuizione di Gaston Hochar, nel 1930: dopo un lungo viaggio nella regione di Bordeaux aveva infatti capito che in Libano le condizioni climatiche e dei terreni gli avrebbero permesso di produrre vini altrettanto importanti. Il tempo non ha fatto altro che dargli ragione: i suoi sono infatti vini celebrati in tutto il mondo, oggi prodotti dai suoi due figli. Vini rossi e vini bianchi di inimitabile personalità ed eleganza, prodotti a partire dalle più importanti varietà europee: cabernet sauvignon, carignan, cinsault e grenache per i rossi, obaideh e merwah (simili allo chardonnay ed il sémillon) per i bianchi. Vini figli di affinamenti particolarmente significativi, pratica che ci permette di apprezzare le vendemmie di anche dieci o quindici anni fa, un periodo di tempo ideale per godere appieno della maturità di queste perle del mediterraneo.

Altre promo