Untitled-1

I migliori vini bianchi minerali e sapidi

Cosa s'intende con vino bianco minerale?

I vini bianchi descritti come "minerali" e "sapidi" hanno tipicamente qualità aromatiche e gustative che ricordano fortemente la terra e il terreno in cui le vigne sono coltivate.

La mineralità in un vino è solitamente associata ad aromi secondari (quindi non dipendenti unicamente dal varietale) di pietra bagnata e pietra focaia, gesso, ma anche un certo tipo di qualità "metallica" o "rocciosa". La sapidità, invece, si riferisce a una qualità gustativa che è spesso associata a una piacevole sensazione di salinità e freschezza in bocca.

Questi vini sono tipicamente prodotti in regioni con terreni particolari, spesso ricchi di rocce calcaree, scisti, argilla o terreni vulcanici, e in aree dove il clima e le pratiche di vinificazione contribuiscono a preservare l'acidità naturale e la freschezza del vino, come ad esempio zone costiere, con vigneti a picco sul mare.

Quali sono i migliori vini bianchi minerali e sapidi?

Ora che sai cosa contraddistingue un vino bianco minerale, è tempo di scegliere quello più adatto al tuo palato. Facciamo un piccolo tour dalla Francia alla Spagna.
Francia

Chablis (Borgogna): famoso per il suo suolo ricco di calcare Kimmeridgiano, il Chablis è noto per la sua nitida mineralità e acidità vivace.

Sancerre e Pouilly-Fumé (Loira): questi vini, prodotti con Sauvignon Blanc, spesso presentano una marcata mineralità con note di pietra focaia e una vivace acidità.

Riesling dell'Alsazia: i Riesling alsaziani possono avere una forte impronta minerale, soprattutto quelli provenienti da terreni vulcanici o calcarei.

Italia

Vermentino (Liguria, Sardegna, Toscana): vini che possono sfoggiare una bella mineralità e sapidità, specialmente se prodotti vicino alla costa.

Soave (Veneto): i Soave di qualità, specialmente quelli della zona classica, possono offrire una mineralità derivante dai suoli vulcanici e calcarei.

Etna Bianco (Sicilia): prodotto principalmente con la varietà Carricante, questi vini crescono su suoli vulcanici e spesso mostrano una pronunciata mineralità e sapidità.

Germania

Riesling della Mosella: rinomati per la loro mineralità schietta, frutto di suoli ricchi di ardesia, sono vini dalla loro raffinata acidità.


Con cosa abbinare i vini bianchi minerali e sapidi?

Ecco alcune idee:

Piatti dai sapori corposi/grassi
Piatti leggermente grassi come quelli a base di uova (come una frittata) o pasta con salse ricche, come la famosissima carbonara, possono beneficiare della freschezza di un vino bianco minerale la cui acidità andrà a "ripulire" il palato.

Frutti di mare
La salinità e la freschezza dei vini bianchi minerali si sposano perfettamente con i frutti di mare. Pensa a ostriche fresche, gamberetti, calamari, ma anche un bel piatto di cozze. La mineralità del vino complementa la dolcezza naturale dei frutti di mare.

Piatti Etnici

Piatti etnici leggeri e aromatici, come quelli della cucina giapponese (sushi e sashimi), tailandese o vietnamita, che spesso includono erbe fresche, agrumi e spezie, possono essere valorizzati da vini bianchi minerali che ne rispettano la delicatezza dei sapori.

Hai visualizzato di 268 prodotti

Mostra di più

Loading...
|