Untitled-1

Marche

Quali sono i migliori vini bianchi delle Marche?

Il Verdicchio è il vitigno bianco per eccellenza delle Marche, e si esprime in due denominazioni principali: Verdicchio dei Castelli di Jesi e Verdicchio di Matelica. Entrambe producono vini di alta qualità, ma con sfumature diverse dovute alle particolarità dei rispettivi terroir.

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC, che si estende in una zona più ampia e vicina al mare, regala vini bianchi freschi, fruttati e floreali, con una vivace acidità e note di mandorla che sono diventate un segno distintivo del varietale. Alcuni produttori offrono versioni Classico e Classico Superiore, che si distinguono per una maggiore concentrazione e complessità. Inoltre, non mancano esempi di Verdicchio dei Castelli di Jesi che si prestano bene all'invecchiamento, sviluppando interessanti note di evoluzione.

Il Verdicchio di Matelica DOC, invece, proviene da una zona più interna e montuosa, con un clima più fresco che conferisce ai vini un profilo più strutturato e minerale, spesso con una maggiore intensità aromatica e potenziale di invecchiamento. Questi vini possono sorprendere per la loro capacità di evolversi nel tempo, acquisendo complessità e sfumature che vanno dai fiori secchi alla frutta a guscio.

Al di là del Verdicchio, le Marche offrono anche altri vini bianchi di rilievo come il Pecorino e il Passerina, vitigni che stanno riscuotendo un meritato interesse per la loro freschezza e autenticità. Il Pecorino, con la sua struttura e intensità aromatica, e il Passerina, più leggero e delicato, sono entrambi capaci di esprimere l'identità del territorio marchigiano.

Tra i migliori produttori di vini bianchi marchigiani, meritano una menzione Garofoli, Tenuta Spinelli, Marotti Campi, che hanno saputo interpretare il Verdicchio in chiavi diverse, esaltandone le potenzialità e la versatilità.

Hai visualizzato di 78 prodotti

Mostra di più

Loading...
|