Untitled-1

Qual è il miglior Morellino di Scansano?

Di Redazione


Il punto di svolta nella percezione della denominazione del Morellino di Scansano è stato nel 2007, quando, in seguito agli sforzi del Consorzio di Tutela del Morellino la zona ha ottenuto la DOCG.

Già negli anni ‘80 e ‘90 i produttori della Maremma si erano impegnati nella promozione del Morellino e soprattutto nel cercare di affiancarlo, nel percepito comune, agli altri Sangiovese toscani, come i più famosi Chianti e Brunello.

Oggi abbiamo selezionato per te i 3 migliori Morellino di Scansano in vendita online su Tannico. Li abbiamo scelti sia per la qualità del terroir in cui i vini sono prodotti, sia per il gran lavoro dei produttori in vigna e cantina, premiato dai principali critici italiani e non.

Se hai già una buona conoscenza delle peculiarità del Morellino vai direttamente alle tre schede qui sotto.

Se invece vuoi approfondire rapidamente le peculiarità dell’icona dei rossi maremmani, continua a leggere.

Le 3 anime del Sangiovese: Morellino vs Chianti vs Brunello

Quali sono quindi le differenze tra queste diverse interpretazioni di Sangiovese?

Morellino di Scansano:

  • Clima: Mediterraneo, con influenze marine che garantiscono maturazione ottimale e tannini morbidi.

  • Profilo Aromatico: Frutti rossi e neri maturi, spesso accompagnati da una certa speziatura e note balsamiche.

  • Struttura: Corpo medio-pieno, con tannini morbidi e una beva piacevolmente fresca e immediata.

  • Invecchiamento: Spesso apprezzato nella sua gioventù, alcuni Morellino possono sorprendere per la loro capacità di invecchiare.


Chianti (in particolare il Chianti Classico):


  • Clima: Continentale, con escursioni termiche che enfatizzano l'acidità e la struttura.

  • Profilo Aromatico: Frutti rossi croccanti, note floreali e di sottobosco, con un tocco di spezie e talvolta un sottile sentore di tabacco o cuoio.

  • Struttura: Tannini ben definiti e una vivace acidità che conferisce al vino una notevole longevità.

  • Invecchiamento: Molti Chianti sono fatti per invecchiare, sviluppando complessità e armonia nel tempo.


Brunello di Montalcino:


  • Clima: Continentale con estati calde, che consente una maturazione completa e concentrata.

  • Profilo Aromatico: Intensi aromi di ciliegia, prugna, tabacco, cioccolato e una complessa gamma di note terziarie che si sviluppano con l'invecchiamento.

  • Struttura: Corpo pieno, tannini robusti e un'acidità marcata che lo rendono adatto a un lungo affinamento.

  • Invecchiamento: Il Brunello richiede tempo per esprimere la sua piena complessità e può invecchiare per decenni, diventando sempre più setoso e raffinato.


In sintesi, il Morellino di Scansano offre un approccio più morbido e immediato al Sangiovese, perfetto per chi desidera un vino rotondo e fruttato, completato da piacevoli note minerali e mediterranee

Il Chianti, con la sua struttura e acidità, è un vino che dialoga con il tempo, rivelando la sua eleganza dopo alcuni anni di maturazione. 

Infine il Brunello di Montalcino è la quintessenza della potenza e della longevità del Sangiovese, un vino che richiede tanti anni di paziente attesa ma che ricompensa con una complessità e profondità senza pari.

Prima di passare alle schede dei 3 vini che abbiamo selezionato, diamo una rapida occhiata alle caratteristiche uniche del terroir di Scansano.

vigneti morellino scansano

Il mediterraneo in Toscana: il terroir della Maremma e della DOCG

Molto spesso si pensa che a dare l’identità a un vino sia il vitigno con cui è prodotto. Nulla di sbagliato, ma c’è un altro fattore fondamentale, il terroir.

Vini prodotti da vitigni differenti ma allevati nello stesso terroir possono esibire caratteristiche più affini rispetto a due vini prodotti dallo stesso vitigno.

E quindi quali sono le caratteristiche del terroir maremmano?

Clima: il clima della Maremma è tipicamente mediterraneo, con inverni miti e estati calde e ventilate, grazie anche alla vicinanza del mare. Questo permette al Sangiovese di maturare pienamente, sviluppando zuccheri e aromi senza perdere la sua vitale acidità, elemento chiave per la freschezza e la longevità dei vini.

Suolo: il terreno varia da sabbioso a argilloso, con presenza di scisti e tufo in alcune zone. Questa diversità geologica permette al Sangiovese di esprimere un ampio spettro di sfumature, dalla frutta più intensa e matura fino a note minerali distintive.

Altitudine ed esposizione: alcune vigne si trovano su colline che offrono un'ottima esposizione al sole e una significativa escursione termica tra giorno e notte, fattore che contribuisce a intensificare gli aromi e a mantenere l'acidità e la freschezza del vino.

Ora che abbiamo fatto un bel ripasso veniamo al dunque. Ecco quello che secondo noi è il miglior Morellino di Scansano.

1 - Morellino di Scansano Riserva DOCG "Calestaia" 2018 - Roccapesta

Premiato con 5 grappoli Bibenda e “Grande Vino” da Slow Wine.

La parola al produttore, Alberto Tanzini:

“Il Calestaia è il mio sogno personale. La mia passione è per il sangiovese, uva in grado di dare vini di altissima eleganza, complessità e poesia. L'altra mia passione è per la Maremma. Questa terra dura e ricca di contraddizioni che mi ha rapito. Dall'unione di queste due passioni, che hanno segnato la mia vita, nasce il Calestaia: elegante e voluttuoso”

Siamo davanti ad una riserva di altissimo livello. 

Macera per 24 giorni e la fermentazione è ottenuta solo tramite lieviti indigeni.

Affinamento di 48 mesi di cui parte in legno e parte in bottiglia.

Questo vino è l’epitome dell’animo mediterraneo del Morellino. Inizia con aromi netti di frutta rossa e anice per poi aprirsi in un turbinio di profumi di macchia, tra cui spiccano rosmarino e alloro.

Un 2018 profondo ma che si fa bere come un vino ben più giovane. 

Da bere subito o meglio ancora 2026/2032.

2 - Morellino di Scansano DOCG "Bellamarsilia" 2021 - Poggio Argentiera

Rapporto qualità-prezzo eccellente per questa etichetta di Poggio Argentiera, realtà interessantissima, filiazione diretta di “Tua Rita”, i cui rossi toscani prodotti con taglio bordolese possono rientrare tranquillamente tra i ranghi dei Super Tuscan.

Tornando al “Bellamarsilia” 2021, ha ottenuto 90 punti da Robert Parker

Parliamo di un vino ricco, dagli intensi sentori di prugna e ciliegia, che si beve tutto d’un sorso grazie alla sua freschezza e croccantezza. Da bere subito, gustandosi in ogni sorso i profumi del Mediterraneo.

3 - Morellino di Scansano DOCG "Ghiaccio Forte" 2021 - Tenuta Ghiaccio Forte, Castello Romitorio

90 punti James Suckling per un altro Morellino dal rapporto qualità-prezzo sensazionale. 

Vigneti risalenti agli anni ‘80 a pochi passi dalla costa, suoli calcarei e ricchi di scisto, che danno vita a un vino succosissimo, ricco di aromi di frutta rossa, di lampone, ciliegia fino a sfumature floreali, di rosa

Un’etichetta perfetta per pasteggiare con un piatto di pasta al ragù o anche semplicemente al sugo, un vino perfetto per un pranzo una cena in compagnia, tra le campagne toscane.

Scopri le altre guide di Tannico sui migliori vini italiani:

Qual è il miglior amarone? | Qual è il miglior Nebbiolo? | Qual è il miglior Sangiovese? |