Untitled-1

Pinot Bianco

Che vino è il Pinot Bianco?

Il pinot bianco ha le stessa origine del Pinot Nero. Nasce in Borgogna ma curiosamente non è nella culla di Chardonnay e Pinot noir che il pinot bianco si esprime al massimo delle sue potenzialità.

Ha intrapreso, nei secoli, un viaggio verso nord, in Alsazia, andando a rinfrozare l’elite dei vitigni ammessi nelle pregiate AOC alsaziane e utilizzati per produrre il Crémant d'Alsace.

Ha poi continuato il suo cammino verso est, in Germania conosciuto come Weissburgunder (bianco della Borgogna), in Austria, e infine in Italia nelle Regioni del Nord in Friuli, Trentino Alto Adige, e non da ultimo in Lombardia dando vita a vini di qualità come il Curtefranca Bianco. Si noti come ami e prediliga i climi più freschi. 

Le caratteristiche del Pinot Bianco

Il Pinot bianco è un vino bianco di
medio corpo, intenso e di ampi profumi. Alla vista varia dal giallo paglierino intenso con riflessi verdognoli, al dorato nei casi in cui ha fatto affinamento in botte.
I profumi
sono vari e si percepiscono come in una delicata sinfonia dai fiori rosa, peonia, glicine, gelsomino, ginestra, alla frutta fresca come agrumi, ananas, pesca, pera, albicocca matura, melone bianco e mela gialla, a volte spezie delicate come pepe bianco e una sensazione minerale a chiudere con note mielate. In bocca è di corpo, strutturato e “burroso” ossia dona al palato una sensazione di pienezza, rotondità, specialmente se arricchito e levigato da un affinamento in legno.

Qual è il prezzo di una buona bottiglia di Pinot Bianco?

Il prezzo di un buon Pinot Bianco
può variare notevolmente, a seconda della qualità e della provenienza. Le bottiglie accessibili di solito si aggirano intorno ai 10-20 euro. Tuttavia, per esperienze degustative più esclusive, i Pinot Bianco di fascia alta possono arrivare a costare 30-50 euro o più.

È importante considerare il budget e le aspettative personali nella scelta. Consultare esperti o enoteche specializzate può fornire consigli mirati basati sulle preferenze individuali e sulle necessità specifiche.

La qualità di un vino non si basa solo sul prezzo, ma anche sull'equilibrio, l'aromaticità, l'acidità, il corpo e la persistenza, oltre alla capacità di esprimere il territorio di provenienza. Per iniziare puoi dare un'occhiata ad alcuni dei migliori produttori di pinot bianco presenti qui su Tannico, come Alois Lageder, Kettmeir, Domaine Schlumberger e Jermann.

Cosa abbinare al Pinot Bianco?

Il pinot bianco è un vitigno ottimo per la produzione di vino secco, ma non dimentichiamoci che è particolarmente adatto alla produzione di spumante, come abbiamo visto in Alsazia con il Crémant, e in Italia, dove rientra nel disciplinare di prestigiose denominazioni a base spumante come Franciacorta DOCG in Lombardia e Trento DOC in Trentino.

A seconda di come lo si prediliga, in versione ferma o spumante è perfetto per l’aperitivo, da stappare ad una temperatura tra i 10 - 11° se fermo e tra 8 - 10° con le bollicine, è ottimo a tutto pasto con diversi piatti.

Vediamo nel dettaglio come abbinare il pinot bianco. E’ un vino molto versatile negli abbinamenti culinari
Come anticipato è perfetto dall’
aperitivo ai piatti da portata come antipasti a base di formaggi freschi delicati, come una quiche per esempio, meglio ancora se servito in versione spumante o primi piatti, dai semplici spaghetti alle vongole ad una sostanziosa carbonara. Con i secondi consigliati pesci alla griglia o vapore e, se vuoi osare, abbinalo con un vitello tonnato. 

Non dimenticarti di dare un'occhiata ai nostri vini in offerta per scoprire Pinot Bianco a prezzo scontato!

Hai visualizzato di 61 prodotti

Mostra di più

Loading...
|