Untitled-1

I migliori vini rossi spagnoli premiati sotto i 25€

Di Redazione


La Spagna del vino sta vivendo un vero e proprio rinascimento enologico, grazie a una nuova generazione di vignaioli che sta rivoluzionando l'approccio alla produzione dei vini rossi spagnoli. Oggi andiamo alla scoperta di due etichette iconiche di questa entusiasmante tendenza, in grado di offrire un eccezionale rapporto qualità-prezzo.

Vini rossi spagnoli: dal classicismo austero dei Rioja alla new wave guidata dalle piccoli denominazioni

Per anni, lo stile dei vini rossi della Spagna è stato rappresentato dai tradizionali Rioja, contraddistinti da lunghi invecchiamenti in botte che conferiscono sentori terziari di cuoio, tabacco e spezie dolci.

Oggi, però, sta emergendo una nuova corrente di giovani viticoltori spagnoli che privilegia uno stile più moderno e naturale.

Questi vignaioli prediligono vinificazioni poco invasive, con l'impiego di lieviti autoctoni, macerazione con i raspi e affinamenti più brevi in botti usate o anfore.

Ne risultano vini rossi più freschi, diretti e "croccanti", capaci di esprimere con maggiore fedeltà il carattere del vitigno autoctono e del terroir. Non più vini rossi "costruiti" per colpire, ma rossi vibranti, beverini e ricchi di personalità.

Una rivoluzione silenziosa che sta conquistando i wine lover di tutto il mondo e anche la critica internazionale. Oggi infatti andiamo a scoprire due perle premiate da Parker con punteggi ottimi. Ma, ti starai domandando, se parliamo di punteggi sopra il 90, anche i prezzi saranno saliti in alta quota, giusto? E invece no! I nostri wine expert hanno selezionato per te un vino sotto i 15 e uno da ben 96 punti Parker a soli 21 euro. Scopriamoli.

Raúl Pérez - Bierzo "Ultreia Saint Jacques" 2021

ultreia bierzo perez
ACQUISTA


Raúl Pérez è uno dei protagonisti indiscussi del rinascimento enologico della DO Bierzo, area emergente nel nord-ovest della Spagna.

Il suo "Ultreia Saint Jacques" è un vino rosso Mencía in purezza che si è aggiudicato 93 punti Parker. Le uve provengono da viti di 50 anni, coltivate su suoli di ardesia a 700-800 metri sul livello del mare.

La vinificazione segue un approccio naturale, con l'80% di grappoli interi e fermentazione ottenuta solamente da lieviti indigeni, seguita da un affinamento di 11 mesi in botti di rovere di secondo passaggio.

Il risultato è un vino rosso di grande finezza ed eleganza, con profumi di frutti rossi, erbe aromatiche e spezie dolci. Al palato è fresco, equilibrato, con tannini setosi e una mineralità quasi salina. Un vino rosso che incarna alla perfezione la nuova anima del Bierzo.

Bodegas y Viñedos Ponce - Manchuela Vino Tinto "PF" 2022

manchuela pf ponce
ACQUISTA


Juan Antonio Ponce è considerato il "mago" dell'uva autoctona Bobal, coltivata nella denominazione Manchuela, nella Spagna centro-orientale.

Il suo vino rosso "PF" (Pie Franco, cioè da viti a piede franco non innestate) è un Bobal in purezza ottenuto da vigne di 35-75 anni di età, coltivate biologicamente su suoli calcarei a 700-800 metri di altitudine.

La fermentazione spontanea con il 100% di grappoli interi precede un affinamento di 12 mesi in vecchie botti di rovere francese.

Il risultato è un vino rosso Bobal straordinario, capace di ottenere 96 punti da Robert Parker.

Al naso sprigiona meravigliosi sentori di frutti di bosco maturi, ginepro, fiori e note minerali. Al palato è profondo, strutturato ma agile, con una trama tannica finissima e una lunghissima persistenza gustativa.

Un vino rosso spagnolo che sfida i preconcetti sull'uva Bobal e regala un'emozione indimenticabile a un prezzo incredibile.