Untitled-1

Vini rossi a bassa acidità

Quali sono i vini rossi a bassa acidità?

I vini rossi a bassa acidità sono quelli che, per varietà di uva, metodo di vinificazione o regione di produzione, presentano un livello di acidità inferiore rispetto ad altri. Questa caratteristica li rende particolarmente adatti a chi cerca vini più morbidi e rotondi al palato.

Tra le varietà di uva che producono vini rossi a bassa acidità troviamo il Merlot, specialmente quando viene coltivato in climi più caldi che permettono una piena maturazione dell'uva. I vini Merlot possono offrire una piacevole morbidezza con tannini dolci e un profilo fruttato che si inclina verso note di prugna matura e bacche scure.

Un altro esempio è il Grenache (o Garnacha, come è conosciuto in Spagna), che tende a produrre vini con una bassa acidità e un alto contenuto alcolico. Questi vini sono spesso caratterizzati da sapori di frutta rossa dolce, spezie e una certa rotondità che li rende particolarmente godibili.

Il Tempranillo, soprattutto quando proviene da regioni con un clima più caldo, come la Ribera del Duero o la Rioja Baja in Spagna, può anche esibire una minore acidità. I vini da questa uva sono noti per la loro concentrazione di frutta e le note di tabacco e cuoio che si sviluppano con l'invecchiamento.

In Italia, il Primitivo di Manduria, che è geneticamente identico allo Zinfandel della California, è noto per la sua bassa acidità e i suoi ricchi sapori di frutta matura, cioccolato e spezie. Questi vini sono densi, corposi e con un elevato grado alcolico, che contribuisce alla sensazione di morbidezza.

Infine, alcuni vini rossi della Valle del Rodano in Francia, come quelli a base di Syrah nelle aree più calde, possono avere un'acidità relativamente bassa. Questi vini tendono ad essere potenti e pieni di sapore, con note di frutta nera, pepe e spezie.

Hai visualizzato di 296 prodotti

Mostra di più

Loading...
|