Untitled-1

Veneto

Quali sono i vitigni autoctoni del Veneto?

1. Glera: è la base per la produzione del Prosecco. Le uve Glera conferiscono al Prosecco freschezza, vivacità e una piacevole effervescenza e soprattutto la necessaria acidità per dar vita a una delle migliori bollicine d'Italia e d'Europa.

2. Corvina: uno dei vitigni più importanti nella produzione di vini rossi veneti. Le uve Corvina sono utilizzate per la produzione di Amarone della Valpolicella, Valpolicella Ripasso e Valpolicella. Questo vitigno conferisce ai vini struttura, complessità e aromi di frutta rossa.

3. Garganega: vitigno è utilizzato per produrre vini bianchi eleganti e aromatici, come il Soave. Le uve Garganega danno ai vini freschezza, acidità e aromi di frutta a polpa bianca.

4. Molinara: altro vitigno è spesso utilizzato insieme al Corvina nella produzione di vini rossi del Veneto, come l'Amarone della Valpolicella. Contribuisce con freschezza e morbidezza al profilo gustativo dei vini.

5. Rondinella: Questo vitigno è spesso utilizzato insieme al Corvina e al Molinara nella produzione di vini rossi del Veneto. Le uve Rondinella conferiscono colore, tannini morbidi e aromi di frutta rossa.

Quali sono le DOC del Veneto più importanti?

1. Amarone della Valpolicella: questa DOCG è famosa per i suoi vini rossi complessi ed eleganti, ottenuti principalmente da uve di Corvina, Rondinella e Molinara. L'Amarone della Valpolicella è un vino potente e strutturato con note di frutta secca, spezie e cioccolato.

2. Prosecco: forse la più rinomata DOC del Veneto, il Prosecco è un vino frizzante e fresco prodotto principalmente con uve Glera. È molto apprezzato in Italia e nel mondo per il suo carattere vivace e le sue bollicine delicate. Se cerchi una maggiore qualità c'è la Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, il non plus ultra delle bollicine venete. 

3. Soave: questa DOC produce vini bianchi aromatici a base di uve Garganega. I vini Soave sono eleganti e hanno una buona acidità, con note di fiori bianchi e agrumi.

4. Valpolicella: zona di vini rossi leggeri e fruttati. Il vino base della Valpolicella è ottenuto principalmente da uve Corvina, Rondinella e Molinara, le stesse dei più celebri Amarone e Ripasso, con la differenza che per gli ultimi due vini le uve vengono fatte appassire prima della pigiatura (anche se nel caso del Ripasso non è proprio così, puoi saperne di più leggendo la nostra storia del Valpolicella Ripasso).

5. Bardolino: una DOC che produce vini rossi leggeri e vivaci a base di uve Corvina, Rondinella e Molinara. I vini Bardolino sono caratterizzati da note di ciliegia e frutti di bosco freschi e negli ultimi anni, in virtù dell'aumentata popolarità dei rossi leggeri, questi vini sono sempre più richiesti, soprattutto in autunno.

I prezzi dei vini veneti

I prezzi dei vini veneti variano notevolmente in base al tipo di vino, alla sua qualità, al produttore e alla denominazione. Generalizzando molto, ecco le fasce di prezzo principali:

1. Vini bianchi e frizzanti (come Soave, Prosecco):

- Vini di base: da 6 a 10 euro a bottiglia.

- Vini di fascia media: da 10 a 20 euro a bottiglia.

- Vini di alta gamma o da DOC o DOCG pregiate: da 20 a 40 euro a bottiglia.

2. Vini rossi veneti (come Valpolicella, Amarone della Valpolicella):

- Vini di base: da 8 a 15 euro a bottiglia.

- Vini di fascia media: da 15 a 30 euro a bottiglia.

- Vini di alta gamma o da DOC DOCG pregiate: da 30 a 60 euro o più a bottiglia.

Tieni presenti che alcuni vini di pregio, come l'Amarone della Valpolicella, possono avere prezzi decisamente superiore a quelli che vedi qui sopra e in generale in base all'annata e al produttore il prezzo può alzarsi anche di molto.

Hai visualizzato di 413 prodotti

Mostra di più

Loading...
|