Untitled-1

Poche, pochissime altre cantine in Italia si identificano così fortemente con un luogo e con un vitigno come Arpepe con la Valtellina ed il nebbiolo. Un rapporto virtuoso che porta a vini di straordinaria eleganza ed espressività, luminosi nell’esprimere tanto il varietale quanto quel territorio così difficile da lavorare, ripido e scosceso, dove ogni pianta deve letteralmente conquistare ogni raggio di sole. Vini unici, sicuramente i più bei esempi di Nebbiolo fuori dalle Langhe anche per la loro grande longevità. Ogni Valtellina esce infatti dalla cantina di Sondrio solamente quando viene considerato come pronto, difficilmente prima di sei o sette anni dalla vendemmia. Il nome deriva da Arturo Pelizzatti Perego che nel 1984, forte dell’esperienza maturata nell’azienda del padre e del nonno, decise di dare vita ad un nuovo progetto con l’obiettivo di esaltare al massimo le potenzialità di un terroir unico come quello della Valtellina. Con tutto l’orgoglio e la tenacia necessaria per una tale impresa, iniziò a produrre vini a base di nebbiolo da lungo invecchiamento seguendo le regole della più antica tradizione. Oggi sono Isabella, Emanuele e Guido a portare avanti l’opera del padre. In pochi anni, anche grazie ad attente innovazioni tecnologiche e alla selezione di uno staff giovane e appassionato, il sogno di Arturo si è realizzato: la sua preziosa e limitata produzione è ora tornata a essere un riferimento nel panorama enologico nazionale e internazionale.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.

Altre promo