Untitled-1

Zona naturalisticamente splendida, quella del Collio è una delle denominazioni più importanti del Friuli-Venezia Giulia, tra le più rilevanti di tutto il Paese per la produzione di vini bianchi. Siamo in provincia di Gorizia, non lontano dal confine, tanto che si può parlare del Collio come di una zona capace di abbracciare tanto il territorio italiano quanto quello sloveno. È qui che varietà come il tocai -oggi chiamato friulano- e la ribolla gialla riescono ad esprimersi al meglio, regalando vini particolarmente fini e vibranti. Non solo, da tanti anni in questa zona si sono diffuse e perfettamente ambientate alcune delle più rilevanti varietà conosciute come "internazionali". Chardonnay e sauvignon in particolare regalano interpretazioni di assoluto spessore, giocate più sulla complessità che sull'intensità. Vini sempre distesi e freschi, caratteristiche che è possibile anche riscontare nella, limitata ma eccellente, produzione di vini rossi della zona, quasi sempre a base di merlot, cabernet franc o cabernet sauvignon. Senza dimenticare il pignolo, antica varietà che alcuni coraggiosi vignaioli stanno cominciando a riscoprire.

Altre promo