Untitled-1

Rosso porpora, rubino e granato, sono questi i colori che ci piacciono e che troverete nel vostro calice, versando i vini di questa selezione. Scoprite i rossi che amiamo bere, non solo italiani, ma anche argentini e sudafricani, che vi consigliamo di mettere tutti i giorni sulla vostra tavola. Il Cirò Rosso Classico Superiore Riserva DOC “Duca San Felice” di Librandi è un’icona nel panorama dei vini calabresi, uno splendido esempio di ciò che un vitigno come il gaglioppo sa dare, se coltivato nella sua terra d’elezione. Un rosso che ricorda per intensità il libro di Sàndor Màrai, Le Braci, quelle stesse che covano sotto la cenere conservando il calore e la forza delle fiamme, senza essere più incendiarie. Allo stesso modo questo rosso è caldo e intenso, senza essere scomposto e “bruciante” in bocca. Un vino equilibrato, dunque, che piace per quella lunga e persistente armonia, che consente di abbinarlo alle carni rosse, alla selvaggina e ai formaggi stagionati. L’Amarone della Valpolicella Valpantena DOCG "Valpantena" di Bertani è un altro grande vino che rimane impresso nella memoria, un vero e proprio cru che dà vini speziati e freschi, grazie ai terreni mediamente più minerali rispetto a quelli di altre zone. Un rosso eccezionale che sarebbe piaciuto anche a Ernest Hemingway, grande appassionato dei vini veneti (“Sono un vecchio fanatico del Veneto ed è qui che lascerò il mio cuore” - scriveva nel 1948), che nel suo “Addio alle Armi”, capolavoro assoluto della letteratura americana, citava il maestoso Amarone. La nostra proposta non finisce qui, a voi il piacere di scoprire tutti i rossi che abbiamo selezionato per voi.

Altre promo