Untitled-1

E’ tra i grandi bianchi che il mondo apprezza, un nettare straordinario che si chiama Chardonnay. Nato in Borgogna, ma diffusosi ai quattro angoli del pianeta, questo vino prezioso è il nostro protagonista di oggi. Perché l’abbiamo scelto? Facile, perché lo Chardonnay è un bianco versatile, che sa cambiare come un camaleonte a seconda della zona di produzione, ideale per questa stagione. Provate a versare gli Chardonnay di oggi nel bicchiere, sarà come scoprire mondi diversi e lontani, che si sfiorano e si allontanano. Scommettiamo? Se versate nel calice uno Chardonnay di montagna avrete un bianco dagli aromi di frutta croccante, colore tenue e palato fresco, ben diverso da uno Chardonnay del sud, dagli aromi complessi di spezie e frutta matura, colore dorato e luminoso. E la barrique? Non può che accentuare gli aromi speziati, la complessità e la sublime morbidezza del sorso, regalando buona potenzialità di invecchiamento a questo bianco sublime. Mentre un passaggio in solo acciaio renderà merito alle caratteristiche più integrali e naturali del varietale, proprio come una bella donna senza trucco. E’ forse per questo che lo Chardonnay è così apprezzato dai migliori enologi al mondo, che possono “giocare” con questo vino vedendolo cambiare in base al terroir, al clima e alle pratiche di cantina. Ne è prova il match che si disputa oggi tra due Chardonnay della nostra selezione, quello laziale di Casale del Giglio dagli aromi di banana e pesca matura, finale lungo e accattivante, e quello altoatesino di Erste + Neue dai richiami di erbe aromatiche e frutta fresca croccante, palato vivace e scorrevole. Non vi rimane che provare tutti gli Chardonnay di questa eccezionale selezione, splendide perle bianche ideali per una grande serata.

Altre promo