Untitled-1

Volete fare il giro del mondo in un calice? Eccovi accontentati, perché dalla Francia all’Australia, dalla Georgia al Giappone, vi offriamo vini e distillati provenienti dai quattro angoli del pianeta. La Francia è tra le nazioni che più di altre ha influenzato questo settore nei secoli, grazie a importanti territori blasonati come Champagne e Bordeaux. La Spagna è nota, invece, per le sue uve autoctone, che danno vini dagli incredibili aromi sfaccettati; mentre il Portogallo è il regno del Porto, un distillato da meditazione di rara eleganza, ottimo col cioccolato e la pasticceria secca. Se preferite i vitigni internazionali come Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Noir, Chardonnay e Sauvignon Blanc, avete solo l’imbarazzo della scelta. A parte la Francia da cui nascono, infatti, queste uve sono coltivate un po’ in tutti gli Stati, dall’Europa al Nuovo Mondo sino all’Australia. E per un rosso mediorientale? Raggiungete la Bekaa Valley libanese a dorso di cammello, per assaporare i meravigliosi vini di Château Musar. I collezionisti di Whisky, infine, non possono perdere il sublime Akashi giapponese dagli aromi di mandorla, vaniglia e cioccolato, da mettere in comparazione con quelli classici provenienti dai Paesi anglosassoni.