Untitled-1

Un Domaine mitico, che appartiene alla famiglia Matrot da ben quattro generazioni. Una cantina che è oggi sapientemente guidata da Thierre Matrot, la persona che ha voluto la conversione al biologico nel 2000 con l’obiettivo di rispettare il più possibile la vitalità dei propri terreni e del territorio in cui sono inseriti. Le vigne coprono una superficie totale di circa 20 ettari nel cuore della Borgogna ed in particolare nei comuni di Meursault, Puligny-Montrachet, Auxey-Duresses e Monthelie. Una cura minuziosa in vigna, controllando le piante spontanee e la fertilità del suolo, ma anche la maturazione delle uve, porta poi alla minore intervento possibile nelle operazioni di cantina, dove le fermentazioni sono sempre spontanee. Thierre lavora i vini bianchi in barrique di massimo tre anni, periodo dopo il quale le botti vengono utilizzate per ospitare i vini rossi. È grazie a questo lavoro così rigoroso che riesce quindi ad esprimere con i suoi vini un carattere unico, tra i più significativi della regione.

Altre promo