Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Cave de Morgex et la Salle


La Cave de Morgex et de La Salle è stata fondata agli inizi degli anni ’80 del secolo scorso, nel 1983 per la precisione, a Morgex, comune situato sul tratto ovest della zona vitivinicola della Valle d'Aosta, nella Valdigne, sulla sponda orografica sinistra della Dora Baltea.
L’azienda vitivinicola Cave de Morgex et de La Salle è una realtà cooperativa che riunisce pressappoco cento soci.
I circa venti ettari di proprietà, posti a un’altitudine che va dai 900 ai 1200 metri sul livello del mare, arrivano a lambire i piedi dei ghiacciai del Monte Bianco, e sono coltivati in maniera a dir poco coraggiosa ed eroica, viste le condizioni territoriali e ambientali alquanto ostiche e impervie.
Insieme ad altre due cantine storiche del luogo, quali Co-Enfer di Arvier e La Crotta di Vegneron di Chambave, La Cave de Morgex et de La Salle ha istituito anche la ""Quatremillemètres vins d’altitude"", al fine di coordinare l'intera produzione di spumanti in Valle d'Aosta, che sono riuniti appunto sotto un unico marchio, chiamato quindi ""Quatremillemètres vins d’altitude"", in omaggio alle altitudini delle splendide montagne delle Alpi che circondano il territorio: il Monte Bianco, il Cervino e il Gran Paradiso.
Il vitigno principe della Valdigne è l'autoctono il prié blanc, che la Cave de Morgex et de La Salle coltiva nel massimo rispetto delle tradizioni valdostane e con il minimo intervento umano, tutelando al massimo quello che è l’equilibrio di ambiente, natura ed ecosistema.
Anche in cantina, le tradizioni sono rispettate in tutto e per tutto, ma c’è spazio anche per le innovazioni e per le sperimentazioni, per cui nel 2008, concordemente con le Guide Alpine di Courmayeur, è stato aperto un laboratorio in alta quota, per studiare quali effetti abbia l’altitudine sulla presa di spuma. Situata a poco meno di 2.600 metri di altezza, la cantina è al momento la più alta d’Europa.
Il risultato di tutto quanto è dato da etichette di assoluto livello qualitativo: vini che ormai identificano come nessun altro quella che è la massima eccellenza enologica della Val d’Aosta.