Untitled-1

Vini Lombardi


La Lombardia è un’importante regione vitivinicola dell’Italia del nord, il cui prestigio negli ultimi anni è andato accrescendo sempre di più, grazie all’impegno e al lavoro di produttori che hanno saputo sfruttare appieno le potenzialità del territorio.
La viticoltura in Lombardia ha origini antichissime, risale infatti addirittura alla preistoria. Fu però durante l’epoca romana che la coltivazione della vite ebbe un grande impulso per quanto riguarda il progresso nei metodi di produzione. Il miglioramento nella qualità dei vini si ebbe poi a partire dalla fine del ‘500: la conoscenza delle tecniche francesi portò una notevole crescita qualitativa, fino all’arrivo della fillossera nell’800.

In Lombardia, i terreni presentano caratteri pedoclimatici piuttosto diversi. La maggior parte degli ettari vitati sono rappresentati da uve a bacca rossa, circa il 70%. Il vitigno più coltivato della regione è il nebbiolo, seguito da pinot nero, chardonnay, croatina, barbera, uva rara, marzemino, oltre alla presenza di altri vitigni internazionali.

La regione vanta 5 Denominazioni di Origine Controllata e Garantita (DOCG) e ben 22 Denominazioni di Origine Controllata (DOC). Le zone vitivinicole più importanti della Lombardia sono Valtellina, Franciacorta e Oltrepò Pavese.
La Valtellina si trova in provincia di Sondrio e vanta due importanti DOCG: Valtellina Superiore e Sforzato di Valtellina o Sfursat, oltre alla DOC Valtellina Rosso, tutti vini rossi da uve nebbiolo, che qui viene denominato “chiavennasca”.
La Franciacorta invece si sviluppa nei dintorni della provincia di Brescia ed è una delle più importanti zone della spumantistica italiana, con l’omonima DOCG Franciacorta, oltre a produrre la DOC Curtefranca, vino secco elaborato in versione bianco o rosso.
L’Oltrepò Pavese si estende nella provincia di Pavia e prevede la DOCG Oltrepò Pavese Metodo Classico, oltre a varie DOC più o meno importanti.
Le altre zone dedicate alla viticoltura in Lombardia sono: nella provincia di Bergamo, la zona pedemontana della Valcalepio (da cui si ottiene la nota DOCG Moscato di Scanzo, vino dolce molto ricercato poiché prodotto in quantità limitatissime), nella provincia di Brescia, il territorio del Garda (che include un importante vino bianco DOC, Lugana) e infine la zona di Mantova, nota per la DOC Lambrusco Mantovano.

Tra le cantine storiche della Lombardia, troviamo Ca’ del Bosco, Bellavista, Il Mosnel, Nino Negri, Aldo Rainoldi, Mamete Prevostini, Ar.Pe.Pe, Perla del Garda oltre a una miriade di produttori che stanno emergendo sempre di più, come Camossi, Arici, Arcari e Danesi, Olivini, Monte Rossa.