Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Domaine Gros Frère et Souer


La storia del Domaine Gros Frère e Soeur è plurisecolare: Alphonse Gros lo fondò nel 1830 quando s’installò a Vosne-Romanée, in seguito del matrimonio con Julie Latour. Il “fratello e la sorella” sono Colette e Gustave, figli Louis Gros, che nel 1963 ha iniziato la sua attività nella blasonatissima località della Cote de Beaune. Il Domaine ha attualmente 20 ettari di cui 4 appezzamenti di Grands Crus (Richebourg , Echezeaux , Grands-Echezeaux e Clos-de-Vougeot ), circa un ettaro di Vosne-Romanée Premier Cru e poco più di 3 ettari di village Vosne-Romanée. Nel 1984, Bernard Gros, succede a suo padre Gustave, morto prematuramente. ampliando i vigneti con l’acquisto nella frazione di Concoeur-e-Corboin, sopra Vosne-Romanée, di un terreno di 12 ettari di vigneto in denominazione Hautes-Côtes de Nuits, con 3 ettari di chardonnay e 9 ettari di pinot noir. Al suo arrivo, ha iniziato anche a sostituire le piante deboli, con nuovi cloni dalla resa qualitativa maggiore. Essenzialmente Bernard ha deciso di dare un impronta giovanile all’azienda, sia in vigna, ma anche in cantina dove predilige brevi macerazioni e lunghi affinamenti in botti di primo passaggio. Dopo una vendemmia selezionata, seguita da un ulteriore controllo su “table de trivibrante”, le uve vengono messe in tini di cemento raffreddati e rimontate più volte fino all’inizio della fermentazione, quando l’operazione viene sostituita dai due classici”pigeage”giornalieri.L’utilizzo del legno in affinamento è molto misurato; Bernard Gros riconosce l’importanza delle barrique nuove e, anche se le utilizza in buona percentuale, seleziona attentamente il legno con il quale vengono prodotte e ne sorveglia la tostatura.Il Grand cru più caratteristico nella prestigiosa collezione del Domaine è sicuramente il Clos de Vougeot, la cui parcella di proprietà si chiama Musigny. Il nome deriva dal fatto che questo minuscolo frammento di vigna del Grand cru, vasto e poco omogeneo (oltre 50 ettari), si trovi nella parte nord, adiacente allo Château e proprio di fronte all’importante Grand cru Musigny. La parte nord del Clos de Vougeot è la più vocata a produrre vini di struttura, ampiezza aromatica e mineralità.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.