Untitled-1

Domaine Bernard Dugat-Py


Domaine Dugat-Py è una cantina di vino nel villaggio di Gevrey-Chambertin, in Borgogna.
Come viticoltori, seguendo la grande tradizione della Borgogna, non acquistano né uve né vini da terze parti, per concentrarsi sul lavoro con i propri frutti, che è certamente una garanzia di altissima qualità. I membri della famiglia Dugat sono stati viticoltori nella denominazione di Gevrey-Chambertin sin dall'inizio del XVII secolo, Bernard Dugat e suo figlio Loïc, sono la dodicesima e tredicesima generazione a sfruttare la conoscenza unica della vinificazione e della lavorazione in vigna acquisita in ben quattro secoli di storia vitivinicola. Il domaine nasce nel 1923, fondato da Fernand Dugat e dalla sua sposa Jeanne Bolnot, la prima grande soddisfazione verrà nel 1972, quando Pierre e Michèle Dugat (genitori di Bernard Dugat) vincono il premio della Tasse d'Or, il loro Charmes-Chambertin ha vinto il premio per il miglior rosso Grand Cru nell'annata.
Nel 1975 avremo la prima vinificazione di Bernard Dugat e il primo acquisto di altri appezzamenti da parte sua, finché poi nel 1994 venne creato il Domaine Dugat-Py, aggiungendo il nome di nozze di Jocelyne, sua consorte.
La vendemmia 1996 sarà invece la prima di Loïc, lui intervenne subito in vigna cercando di apportare uno stile il più naturale possibile, infatti il 1999 sarà il primo anno di organizzazione biologica nel Grand Cru Chambertin, così come per le viti a Coeur de Roy, per poi divenire ufficialmente e totalmente biologico nel 2003. Il Domaine Dugat-Py ci regala ogni anno fantastici vini sia bianchi che rossi, tra i più famosi citiamo i Grand Cru “Chambertin”, “Mazis-Chambertin”, “Charmes-Chambertin”, “Mazoyères-Chambertin” e “Corton-Charlemagne”, ma anche i magnifici Gevrey-Chambertin 1er Cru “Lavaux St-Jacques”, “Petite Chapelle”, “Champeaux” e “Fonteny”. Ogni volta che si degusta uno dei loro prodotti si riscoprono vini profondamente colorati, ricchi, corposi ed eleganti, che hanno certamente contribuito al prestigio e alla reputazione del vino della Borgogna da prima degli anni '70 e '80. Sono dei grandi sostenitori della qualità assoluta delle Très Vieilles Vignes, infatti molte delle loro viti hanno più di 65 anni. Parliamo certamente di uno dei più grandi produttori di quel cruciverba di cru e terroir qual è la Borgogna, Mon Amour!