Untitled-1

Zago


L’Azienda agricola Zago è il risultato di un lungo percorso, costruito con pazienza e dedizione nel corso del tempo dalla famiglia Zago, nell’arco di ben cinque generazioni diverse. Le origini di questa cantina risalgono infatti alla metà dell’Ottocento, quando Angelo decise di iniziare a dedicarsi alla viticoltura, coinvolgendo in quest’avventura tutta la sua famiglia; un’occupazione che si tramandò di padre in figlio, con Giovanni ed Emilio che, di decennio in decennio, portarono avanti gli insegnamenti e i segreti tramandati loro da Angelo. Sino ad arrivare a oggi, dove è Rita, con suo figlio Enrico, a essere saldamente al comando degli 8 ettari di terreno che si snodano intorno al piccolo comune di Taiedo di Chions, a valle della fascia delle risorgive pordenonesi.
All’interno dei vigneti si coltiva esclusivamente uva glera, poiché questo terroir è particolarmente indicato dal punto di vista morfologico per la creazione di Prosecco.
La famiglia Zago ha deciso da tempo di sposare la causa della viticoltura integrata, rispettando i ritmi spontanei della natura, cercando di preservare al massimo l’ambiente circostante e l’uva stessa, utilizzando basse rese che contribuiscono a innalzare la qualità delle caratteristiche organolettiche presenti all’interno di ciascun grappolo. Anche in cantina ogni operazione viene seguita col massimo scrupolo, per consentire alle uve di potersi sempre esprimere al massimo delle proprie potenzialità.
Tre sono le tipologie di Prosecco che si producono a ogni vendemmia: l’Extra Dry, il Millesimato e un rifermentato in bottiglia che segue le antiche tradizioni della famiglia Zago, rimanendo sui lieviti senza venire sboccato.
Tre etichette che sono accomunate da un gusto fresco e da una bollicina elegante, oltre che da un’ottima versatilità dal punto di vista gastronomico; vini dove la qualità si avverte a ogni sorso, come testimoniano i diversi premi ottenuti da riviste di settore sia nazionali che internazionali, tra cui spicca il prestigioso magazine Decanter.