Untitled-1

Kientzler


Kientzler è un'azienda a conduzione familiare tramandata di padre in figlio da cinque generazioni, e vanta oggi 14 ettari di vigneti nella magica regione dell’Alsazia, di cui 4,4 classificati Grand Cru, attorno ai villaggi di Ribeauvillé, Bergheim, Hunawihr e Riquewihr. L'attività inizia nel 1866 con Dominique Alphonse Kientzler, in un periodo in cui il vino veniva venduto sfuso ed era piuttosto comune che i vigneti fossero di proprietà di negozianti. Fu il nipote Francois il primo a decidere di dedicarsi esclusivamente alla produzione del vino, ma è solo quando fu affiancato da suo figlio André, forte di studi in enologia a Beaune, che ebbe inizio la rivoluzione qualitativa dell'azienda. Padre e figlio intrapresero un intenso lavoro di ristrutturazione delle vigne, rimpiazzando il poco interessante chasselas con uve nobili quali riesling, pinot grigio e gewurtztramier. Venne inoltre spostata la cantina, dal centro città all'attuale sede più spaziosa e funzionale. Anni di sacrifici hanno portato André ad essere eletto vignaiolo dell'anno nel 1992 dalla guida Gault & Millaut. Dal 2009 la guida della cantina è passata ai figli di André, Thierry e oggi il 90% dei vigneti dell'azienda è in posizione collinare, con filari che raggiungono gli 80 anni di età. Una produzione di vini bianchi che vede protagoniste le varietà che hanno reso celebre l’Alsazia nel panorama enologico mondiale, che punta alla massima qualità, ma sempre nel rispetto della tradizione che lega da secoli il nome la famiglia al territorio.