Untitled-1

La Pandolfa


La Pandolfa è posta a Fiumana di Predappio, località dove il sangiovese vanta una lunga storia che inizia nel Medioevo. La famiglia Ricci si insedia nel 1941, ma solo negli anni 70, intuendo il grande potenziale di questo territorio, pianta le vigne con il desiderio di recuperare le antiche tradizioni legate alla vinificazione del sangiovese. Villa Pandolfa è stata costruita tra il 1731 ed il 1763 e domina la vallata di Rabbi con il suo aspetto monumentale. In questa spettacolare cornice si organizzano eleganti matrimoni, importanti convegni, entusiasmanti serate di gala, piacevoli spettacoli e concerti, stimolanti esposizioni culturali. La tenuta si estende per 140 ettari immersi nell'appennino tosco-romagnolo, con 40 di questi coltivati a vigneto e posti tra i 150 e i 400 metri sul livello del mare, su terreni tipicamente “predappiesi” che derivano dal disfacimento di antiche arenarie e marne calcaree ricche di sali minerali e zolfo. La tenuta della Pandolfa è oggi di proprietà della Signora Paola Piscopo, figlia di Noelia Ricci e Mario Piscopo. Molto particolari sono le etichette dedicate ai vini, a testimonianza della passione dei proprietari per l’arte, come nel caso del Romagna Sangiovese Superiore DOC “Pandolfo” oppure per il Rubicone Chardonnay IGT “Battista”, l’unico bianco prodotto dalla cantina.