Untitled-1

Katla Wines


Katla Wines, il cui nome si deve ad un importante vulcano islandese, è un progetto nato recentemente ad opera della giovane vignaiola Jas Swann. Jas infatti, dopo diverse esperienze sia come sommelier che come vignaiola, nel 2019 ha deciso di vendere il suo appartamento e si è stabilita a Kroev, in Mosella. Lì ha messo in piedi la sua micro cantina grazie alla quale ha iniziato a produrre il vino come aveva sempre voluto, senza regole o costrizioni, ma solo secondo il suo gusto personale.
La scelta di Jas dimostra un grandissimo coraggio ed un’incredibile determinazione essendosi occupata da sola di tutto ciò che riguardava la struttura e la produzione, ma soprattutto avendo deciso di produrre vini molto poco convenzionali in una regione piuttosto tradizionalista.
Altri avrebbero scelto un ingresso più graduale nel mondo dei vini naturali, iniziando magari con prodotti più sicuri, ma no, Jas ha capito subito che quella sarebbe stata la sua strada e ha iniziato a produrre vini strambi, ma completamente artigianali.
Le uve che utilizza solitamente le acquista dai suoi amici vignaioli dell’area e sono principalmente varietà classiche, ma alcune anche varietà meno conosciute.
Tutti i processi di lavorazione delle uve, dalla diraspatura, alla spremitura, fino all’imbottigliamento, sono effettuate rigorosamente a mano e senza l’aggiunta di nessun additivo. Nella sua prima annata ha prodotto cinque vini, Sigyn, Frigg, Sif, Hiltja e Dill, i cui nomi provengono tutti da figure femminili della mitologia.
Tutti questi sono classificati come “Deutscher Wein”, il corrispettivo del Vin de France, poiché Jas reputa il sistema di classificazione terribilmente costrittivo nei confronti della creatività del vignaiolo. I suoi vini sono ispirati in parte allo stile dello Jura ed in parte a quello della Loira, il risultato è davvero eccezionale se si considera il fatto che si tratta di una produzione così recente!