Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Hofstätter


Una cantina mitica, per alcuni sinonimo stesso dell’Alto Adige e della sua purezza espressiva. Quella fondata da Josef Hofstätter nel 1907 è una realtà vitivinicola da sempre capace di coniugare tecnica e passione, grandi numeri e costanza qualitativa. Una cantina che può contare su ben cinquanta ettari di proprietà, in cui vengono coltivate tutte le varietà più tipiche della regione. Grazie infatti alla molteplicità delle esposizioni, trovano ottime condizioni di crescita e di maturazione sia le uve a bacca bianca che le uve a bacca rossa.
Dal gewürztraminer al pinot bianco, dal pinot nero, al lagrein fino alla schiava, non c’è varietà che, una volta vinificata, non possa essere considerata come esempio di assoluta eccellenza regionale. Un lavoro unico e certosino, oggi gestito dalla quarta generazione, che vede il pro-pronipote del fondatore, Martin Foradori Hofstätter, reggere le redini aziendali.
E allora andiamo in vigna, direttamente tra i filari, in cui ogni appezzamento diventa un vero proprio “cru”, come avviene per i francesi, perché dalla “Vigna S. Urbano” alla “Vigna S. Michele”, dal “Kolbenhof”, al “Castello di Rechtenthal” fino ad arrivare allo “Steinraffler” passando per “Barthenau”, per “Cereseto” per “Crozzol” e per “Yngram”, è sin dal lontano 1987 che la tenuta Hofstätter riporta accuratamente in etichetta i singoli nomi delle parcelle vitate, da cui stagione dopo stagione prendono vita i propri vini. Poi si passa al lavoro in cantina, che trova sede in un imponente edificio del XVI secolo, situato nel bel mezzo del groviglio dei vicoli di Termeno: è qui dove rispettando le più intrinseche caratteristiche delle uve, e praticamente in stile borgognone esaltando tutte le più piccole sfumature del terroir, nascono le 800mila bottiglie annue, figlie di scelte mai legate al marketing o alle mode, ma frutto di quella passione per il proprio lavoro e di quell’amore per il proprio territorio, da oltre un secolo elementi propulsori di una cantina ormai punto di riferimento indiscusso dell’Alto Adige tutto.