Untitled-1

Denavolo


La Cantina Denavolo ha una storia recente. E’ sta fondata nel 2005 da Giulio Armani, dopo aver acquistato alcune vigne sul monte Dinavolo, in val Trebbia. La zona del piacentino è particolarmente vocata per la viticoltura, il clima ventilato e i terreni poveri, costituiscono un habitat ideale per la coltivazione della vite. Nella tenuta si coltivano le uve autoctone del territorio o i vitigni internazionali da sempre presenti: malvasia aromatica di Candia, ortrugo e marsanne. Il lavoro in campagna, anche se non certificato Bio è condotto utilizzando solo zolfo e rame, nel massimo rispetto dell’ambiente. I vini sono prodotti da un blend di uve bianche, sottoposte a vinificazione con macerazioni. Sono vini dal sapore antico, tradizionale, corposi e intensi.