Untitled-1

Carra di Casatico


La cantina Carra di Casatico è ambasciatrice storica dei vini dei Colli di Parma. I vigneti di proprietà crescono a fianco del castello di Torrechiara; qui, storia e natura si intrecciano in un affresco dal sapore medievale, che alterna il verde delle foglie alla maestosità dei bastioni. Allevati su terreni ricchi di argilla e ciottoli, con un grande rispetto per la materia prima e il lavoro manuale, i vigneti sono coltivati senza l'utilizzo di prodotti chimici e grazie all’azoto liquido si mantengono intatti la freschezza e i profumi del frutto. I vini che se ne ricavano sono eleganti, puntano alla delicatezza dei profumi e non alla concentrazione esasperata; pur non essendo certificati bio, nascono da una grande attenzione per la sostenibilità ambientale e da una grande cura per il consumatore. In definitiva, alla cantina Carra di Casatico si è fermamente convinti che, per produrre del buon vino, non vi siano scorciatoie; se esiste un legame tra vino e terra, questo va messo dentro la bottiglia ed è così anche per il merlot, il pinot nero e il sauvignon, vitigni francesi per antonomasia, diventati parmensi e adattatisi a queste terre. Inoltre, essendovi in azienda anche un forte legame con la tradizione, si dà prevalentemente spazio a malvasia, moscato, lambrusco, bonarda e croatina, varietà che sulle colline parmensi si coltivano da secoli e che sono spesso vinificate frizzanti per accompagnare la grassa e saporita cucina locale. Tra i vini in catalogo troviamo, per esempio, l'Emilia Lambrusco Rosso Frizzante IGT "Torcularia" e il Colli di Parma Malvasia Spumante Extra Dry DOC. Il primo, segnato da note di frutti di bosco, polposo, fresco e di buona persistenza, nasce da uve allevate, in vigneti di proprietà, a un’altitudine che va dai 220 ai 240 metri sul livello del mare, raccolte rigorosamente a mano; vivido e vivace, è un vino pienamente appagante. Il secondo, molto fine e delicato, prodotto con metodo Martinotti, non tarda a rivelare freschezza e vivacità; piacevolmente aromatico, fragrante e di buona sapidità, invita, poi, senza troppa difficoltà, al sorso.