Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Franck Bonville


"La maison Franck Bonville nasce ad Avize, nel cuore del magico terroir francese della Côte des Blancs, tra Cramant a Oger, nei primi anni del 1900.
All'epoca, Alfred Bonville acquistò, da buon visionario e forse anche con una buona dose di incoscienza, delle parcelle di terra da destinare alla coltivazione di una vigna, non curante della distruzione che, solo qualche anno prima, aveva causato, al patrimonio vitivinicolo, la fillossera.
L'ostinazione di Alfred, motivato anche dalla nascita del figlio Franck, ha permesso alla maison di raggiungere, presto, prestigiosi traguardi.
Giunta oggi, con Olivier Bonville, figlio di Ingrid e Gilles Bonville diplomato in enologia a Reims, alla quarta generazione e ad un patrimonio vitato che si attesta sui 20 ettari, divisi in 77 parcelle e tutti classificati Grand Cru, la casa vitivinicola Franck Bonville coltiva esclusivamente chardonnay e dà vita ad una gamma di Blanc de Blancs di altissimo livello, vinificati con estrema cura e precisione.
I vini Franck Bonville, meravigliosamente eleganti, di grande ricchezza aromatica e piacevole freschezza, rappresentano perfettamente lo stile inconfondibile della maison e nascono da una viticoltura consapevole e rispettosa dell'ambiente.
I Bonville, infatti, hanno abbandonato, da tempo, l'uso di diserbanti e insetticidi, preservano, in ogni modo possibile, la biodiversità e cercano di favorire, sempre, un'armonia benefica tra vigneto ed ecosistema.
Lo stile della Bonville è segnato, anche, da una grande accuratezza nel lavoro in cantina, da lunghi affinamenti e da vinificazioni svolte esclusivamente in acciaio per tutte le cuvée, tranne che per l'etichetta ""Les Belles Voyes"" che nasce, invece, a seguito di affinamento in barriques dei vin clairs.
I vini Bonville esprimono, autenticamente, tutte le meravigliose peculiarità di un terroir come quello della Côte des Blancs e, grazie anche ad un lavoro attento e appassionato, lasciano trasparire tutta la vitalità data dai rinomati terreni calcarei ove crescono le uve.
"