Untitled-1

Vini Umbri


L’Umbria è una piccola regione del centro Italia che negli ultimi anni è riuscita ad acquistare maggiore importanza rispetto al passato, in particolar modo nella produzione di vini rossi. I vigneti ricoprono quasi 14 mila ettari del territorio.
La viticoltura in Umbria ha origini molto antiche, risalenti agli Etruschi, tant’è che i Romani trovarono un territorio già molto florido per quanto riguarda la coltivazione della vite e la diffusione di molte varietà di vitigni. L’arrivo della fillossera causò, come in tutto il territorio italiano, la distruzione quasi totale dei vigneti della zona. Con la ricostruzione del tessuto viticolo, a partire dagli anni ‘30, inizierà poi uno sviluppo anche dal punto di vista qualitativo e produttivo.

I vigneti dell’Umbria sono piuttosto equamente suddivisi tra uve a bacca bianca e nera. I vitigni a bacca bianca più coltivati sono trebbiano toscano, grechetto, verdello, malvasia bianca, chardonnay, riesling; quelli a bacca nera più diffusi sono sagrantino, sangiovese, merlot, ciliegiolo, cabernet sauvignon, montepulciano e barbera.

La regione vanta 2 Denominazioni di Origine Controllata e Garantita (DOCG) e 13 Denominazioni di Origine Controllata (DOC).
In provincia di Perugia, nascono due importanti vini rossi DOCG, Torgiano Rosso Riserva - da uve sangiovese - e Montefalco Sagrantino - da uve sagrantino -, con le relative DOC di ricaduta, Torgiano e Montefalco.
La zona vitivinicola con la tradizione più antica è Orvieto, con la relativa DOC Orvieto - in comune con la regione Lazio -, vino bianco da uve trebbiano e grechetto, il vino preferito da diversi Papi. Le altre DOC sono invece: Assisi, Colli Alto Tiberini, Amelia, Trasimeno, Colli Martani, Colli Perugini, Lago di Corbara, Rosso Orvietano, Todi e Spoleto.
Tra le cantine famose e premiate dell'Umbria ci sono: Castello della Sala, Adanti, Milziade Antano, Barberani, Decugnano dei Barbi, Leonardo Bussoletti, Antonelli, Perticaia, Romanelli, Arnaldo Caprai, Roccafiore, Colpetrone, Giampaolo Tabarrini, La Palazzona, Tenuta Bellafonte, Villa Mongalli, Barberani, Lungarotti.