Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Martilde


"“Innanzitutto siamo noi due a occuparci in prima persona dell’azienda e qui non ci siamo nati o capitati per caso, ma l’abbiamo proprio scelta, come zona e come tipo di vita. Magari, come spesso accade in questi frangenti, senza tanta consapevolezza di quello che si stava facendo (quella la abbiamo acquisita nel tempo), ma senz’altro con determinazione e con tutte le nostre risorse economiche, fisiche e mentali.”: sono queste le parole di Antonella Tacci e Attilio Lombardi, che meglio di qualsiasi altro incipit ci invitano, prendendoci per mano, a scoprire la realtà vitivinicola di “Martilde”.
Siamo nel territorio dell’Oltrepò Pavese, nei pressi del comune di Rovescala ed esattamente in frazione Santa Croce: è qui che si incontra l’Azienda Agricola Martilde, situata a un’altitudine di circa 250 metri sul livello del mare ed estesa su una superficie complessiva di 18 ettari, interamente vitati.
Tra i filari, seguendo quella che è la più vocata tradizione del territorio, le varietà impiantate sono in primis a bacca rossa, per cui troviamo croatina e bonarda su tutte, ma anche barbera e pinot nero a seguire, con le sole uve di malvasia di Candia a sorreggere alta la bandiera delle varietà a bacca bianca. In vigna, ogni scelta agronomica e ogni fase lavorativa è portata avanti in maniera attenta e rigorosa, rispettando al massimo quello che è l’equilibrio di ambiente, natura, ecosistema e biodiversità, così da arrivare a raccogliere grappoli sani, schietti, concentrati e ricchi in ogni più piccola sfumatura organolettica.
In cantina, gli spazi sono funzionali e ben disposti, così da portate avanti ogni passaggio produttivo con la massima efficacia, ricordando sempre che il faro guida rimane la materia prima, lavorata annata dopo annata senza mai snaturarne l’essenza, e al contrario cercando di valorizzare tutto quanto la stagione e il territorio hanno saputo plasmare nelle uve.
I nomi che ne risultano alla fine di tutto parlano di “Piume”, “Dedica”, “Il Gigante”, “Nina”, “Ghiro Rosso d’Inverno”, “La strega, la gazza e il pioppo” e “Zaffo”: etichette che raccontano il più bell’Oltrepò Pavese se si parla di vino. Bottiglie da provare una dopo l’altra senza mancarne nessuna.
"