Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Finca Míllara


Tra antichi monasteri medievali, nell’entroterra della Galizia spagnola, in un’area geografica che a tratti sembra quasi avere un carattere magico e leggendario, e dove la tradizione vitivinicola è più che millenaria, incontriamo la cantina “Finca Míllara”. Un progetto vitivinicolo prima di tutto incentrato sulla bellezza e sulle infinite potenzialità del territorio, per cui sul finire del secolo scorso, nel 1999 per l’esattezza, la decisione è stata quella di recuperare vecchi appezzamenti vitati, andando a creare quella che oggi è una delle più grandi e importanti aziende rientranti sotto la denominazione di origine della Ribeira Sacra. Esattamente a Lugo, comune spagnolo capoluogo dell’omonima provincia, quelli che sono gli attuali 21 ettari vitati di proprietà aziendale si trasformano annualmente in una media di 70mila bottiglie, con l’obbiettivo però di raggiungere le 120mila bottiglie annue, dato che il parco vitato sta continuando a espandersi grazie all’impianto di ulteriori vigneti. Tra i filari, dedicando cure meticolose e maniacali a ciascuna pianta, viene rispettato al massimo quello che è l’equilibrio di ambiente, natura ed ecosistema, e particolari attenzioni sono poste durante la fase della vendemmia, tramite la quale si arrivano a raccogliere uve perfettamente mature e schiette, oltre che pregiate e concentrate in ogni loro sfumatura organolettica. In cantina, sotto la conduzione enologica di Cuco Luna e di Raúl Pérez, le più moderne tecnologie sono utilizzate nel segno del massimo rispetto delle più antiche tradizioni locali, per cui l’obiettivo principe rimane sempre quello di arrivare a valorizzare ed esaltare ciò che la stagione e il territorio sono stati in grado di esprimere nel frutto. Nascono in questa maniera etichette dal carattere e dalla personalità ben delineata, capaci allo stesso tempo di attestarsi su elevati standard qualitativi. Vini, quelli che rimandano al nome di “Finca Míllara”, espressivi come pochi altri della migliore essenza enologica della Galizia.