Untitled-1

Fabrice Chaillou


Fabrice Chaillou ha iniziato a produrre vino nel 2015 possedendo solamente micro vigneti, per un totale di 16 are! Questo umile aneddoto infatti oggi è celebrato dalla bottiglia “16 Ares” che, oltre a riferirsi a ciò, suona anche come “Cesare” in francese. Fabrice e la moglie infatti considerano lo chenin blanc come il vitigno originario e dominatore della Loira, motivo per il quale hanno scelto di produrre esclusivamente vini a base di questo. Les Margas, a cui tra l’altro hanno dedicato un’etichetta, è il territorio dove sono situati i vigneti ed è caratterizzato da terreni a base di argilla leggera e di un grande quantitativo di ardesia nel sottosuolo.
Tutti i loro vini, sebbene per periodi diversi, affinano in vasche di vetroresina e non subiscono alcun tipo di intervento od aggiunta.
Questa cantina può essere considerata come uno dei lati più belli dei vini naturali, una produzione audace, minimalista e guidata dalla passione, i cui risultati sono vini armonici, affascinanti e pieni di vita.