Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Cantina del Castello


"La Cantina del Castello si trova nell'antico borgo medievale di Soave, ai piedi del Castello Scaligero, ed ha sede all'interno del palazzo dei conti Sanbonifacio, in Corte Pittora 5.
L’origine del nome Corte Pittora risale ad un’antica e nobile famiglia di Verona, i Pittora, a cui si deve la costruzione del palazzo, nel XIII secolo, divenuto in seguito, per l'appunto, proprio la residenza dei conti Sanbonifacio.
L'azienda, a conduzione famigliare, inizia la sua attività negli anni sessanta, ma è sotto la guida di Arturo Stocchetti che raggiunge il suo massimo splendore.
Quest'ultimo guida la Cantina del Castello dagli anni ottanta, con l'obiettivo di valorizzare la cultura e la grande tradizione del Soave ed è convinto che l'arte di vinificare richieda sensibilità, esperienza, paziente devozione e cura dei dettagli.
Oggi l'azienda è una sintesi perfetta tra l'antica tradizione, che trasuda dalle mura del palazzo, e la moderna tecnologia: un luogo splendido, dove il frutto della vite incontra la mano dell'uomo per poi trasformarsi in vino.
Arturo, che riesce a riassumere nei suoi vini passione, storia, tecnologia e ricerca, è guidato da un forte legame con il territorio e la tradizione e, negli ultimi anni, è stato in grado di trasmettere tale trasporto anche a sua figlia Giulia e a suo nipote Nicola.
Quest'ultimi seguono Arturo nella gestione di tutte le attività dell'azienda, comprese tutte le fasi di produzione, dal vigneto alla bottiglia.
I vigneti della Cantina del Castello crescono sulle colline del Soave Classico, in uno scuro terreno vulcanico; qui affondano le radici la garganega ed il trebbiano di Soave di Arturo ed è, da sempre, la natura a scandire il ritmo del lavoro nel vigneto, dalla potatura alla vendemmia, in un lungo silenzioso sodalizio tra esperienza e mano dell’uomo.
Attualmente l'azienda produce Soave, anche in versione Spumante, Recioto di Soave, Valpolicella Ripasso e Amarone della Valpolicella.
"