Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Birrificio Lambrate


Il Birrificio Lambrate, fondato nel 1996, realizza, ieri come oggi, solo birre crude non pastorizzate e assolutamente senza conservanti.
Acqua, malto, luppolo, lievito, tanta passione e attenzione: questi gli unici ingredienti, ma scelti e selezionati con grande cura perché è solo con materie prime di qualità, e quel pizzico di creatività che certo non manca, che è possibile realizzare un prodotto davvero unico ed originale.
Le birre, ognuna con il proprio gusto e la propria personalità, sono numerose, con edizioni speciali adatte alle varie stagioni. L’amore per la birra e la voglia di sperimentare hanno spinto nel corso degli anni i ragazzi del Birrificio di Lambrate a creare nuove ricette, scoprire nuove sfumature e alchimie, con la voglia e la determinazione di migliorarsi birra dopo birra. Una storia bella da raccontare, un successo costruito in un quartiere di Milano che ci colpisce per l'altissima qualità delle birre proposte. E allora, non c’è cosa più bella che ascoltare le parole dei diretti interessanti, che presentano la propria impresa così: “nel 1996 quando il Birrificio Lambrate ha spillato la prima birra, i soci erano tre, si producevano due birre con un impianto da 150 lt e il locale apriva a giorni alterni. Oggi i soci sono cinque, più un ampio staff, le birre prodotte tante e l’impianto è di venti ettolitri. Alessandra, Fabio, Paolo, Davide e Giampaolo: questi i nomi, ognuno con una propria missione, chi all’amministrazione, chi in cucina, chi nel pub e chi produce la birra”. Oggi, a distanza di oltre vent’anni dalla fondazione del birrificio, che siano Pilsner, Ale, Ipa, Stout, Lager o Blanche, l’elenco delle birre prodotte dal Birrificio Lambrate è lunghissimo, ma soprattutto, volendo ancora far parlare la voce dei ragazzi di via Golgi di Milano, ricordiamo che: “produrre birra artigianale è un processo lungo ed appassionante che richiede conoscenza, passione e attenzione, estro e fantasia”.