Untitled-1

La Trava


Erano gli anni ’90 quando è stata fondata l’azienda agricola “La Trava”, con l’acquisto di un’antica cascina contadina che vedeva annessi anche vecchi appezzamenti vitati. Dopo aver restaurato le strutture architettoniche, e dopo anche aver recuperato i vecchi vigneti, è il 2000 l’anno in cui viene imbottigliata la prima annata di Moscato d’Asti DOCG. Da allora a oggi sono passati diversi anni, e adesso la cantina “La Trava” è una splendida realtà vitivinicola, che risponde ai nomi di Maria Grazia Rivetti e di Giorgio Costa, moglie e marito, cui recentemente si sono aggiunti anche quelli delle figlie Elena e Manuela. Gli ettari vitati, al momento, sono poco meno di venti, posti a un’altitudine di oltre cinquecento metri sul livello del mare e situati nel territorio del comune di Mango, nella provincia piemontese di Cuneo. In un microclima particolarmente favorevole alla coltivazione della vite, e sfruttando esposizioni ottimali, attualmente oltre alla varietà vitata del moscato, tra i filari appartenenti all’azienda si incontrano anche altre uve autoctone, quali favorita, arneis, dolcetto, barbera e nebbiolo. In vigna, tutto è volto a ottenere frutti puri e genuini, schietti e concentrati, per cui nel pieno rispetto dei tempi della natura e del ritmo delle stagioni, e tutelando anche ambiente ed ecosistema, sono messe in pratica tecniche agronomiche rigorose e precise. In cantina, senza mai dimenticarsi delle più antiche tradizioni contadine, vengono adoperate le più moderne strumentazioni enologiche. Il felice risultato di tutto ciò è dato da vini autentici e unici, specchio fedele del territorio cui appartengono. Dal Moscato d’Asti al Dolcetto d’Alba, si arriva alla Barbera e al Barbaresco, passando per il Barolo e per l’Arneis: sono etichette, quelle che recano sovraimpresso il nome della cantina “La Trava”, che nascono all’insegna della massima qualità possibile, e che arrivano a esprimere quella che è la migliore eccellenza enologica delle Langhe e del Piemonte.