Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Icardi


Erano i primi anni ’60 del secolo scorso, quando il Cav. Pierino diede il via a un percorso votato alla massima qualità, iniziando a produrre vino dalle proprie uve. Oggi il testimone è passato ai figli Claudio e Mariagrazia Pierino, che reggendo saldamente le redini dell’impresa, continuano ad andare avanti nel solco tracciato dal padre. L’azienda vitivinicola “Icario” è situata in Piemonte, tra la Bassa Langa e il Monferrato, in provincia di Cuneo, esattamente a Castiglione Tinella. Ci troviamo in una zona in cui le colline si estendono a perdita d’occhio, risultando occupate dai vigneti per oltre il 90% della superficie agricola. Suddivisi in svariati appezzamenti, gli ettari vitati di cui l’azienda al momento dispone sono circa 55. Tra i filari le attenzioni sono quasi maniacali, volte a mantenere inalterato quello che è l’equilibrio dell’ambiente, dell’ecosistema e della biodiversità. La certificazione biologica rappresenta solamente l’aspetto “burocratico” di una conduzione del vigneto che pone al centro di tutto i ritmi della natura e l’alternarsi delle stagioni, così da arrivare a raccogliere grappoli sani e pregiati, eccelsi in ogni nota organolettica. In cantina la filosofia che viene adottata non è troppo distante da quella applicata in vigna, cosicché sempre inseguendo i massimi standard qualitativi, ogni passaggio produttivo, dalla fermentazione all’invecchiamento, dall’imbottigliamento all’affinamento, viene portato avanti con l’intento di esaltare e valorizzare nei vini, tutto quanto la stagione e il territorio sono stati in grado di esprimere nelle uve. La gamma delle etichette che ne risulta riesce a spaziare tra tutte le tipologie tipiche del sud del Piemonte. Dal Barolo Parej al Barbaresco Montubert, dal Barbaresco Starderi al “Pafoj”, dal Cortese “Balera” al Dolcetto d’Alba “Rousori”, dalle Barbera d’Asti “Tabaren” e “Nuj Suj” alla Barbera d’Alba “Surì di Mù”, chiudendo con il Nebbiolo “Surisjvan”, con il Moscato d’Asti “La Rosa Selvatica” e con il Brachetto “Surì Vigin”: tutte le bottiglie targate “Icardi” sono contraddistinte da uno stile inconfondibile, fine, pulito ed elegante, capace di conquistare sin dal primo sorso e di far innamorare sin dal primo istante. Vini da favola.