Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Gérard Dubois


Chardonnay, pinot meunier, pinot noir: con un totale di sei ettari vitati, la maison Gérard Dubois ha scelto esclusivamente di seguire la linea classica per la produzione dei suoi Champagne. Siamo nella “Côte des Blancs”, nel comune di Avize, a poco meno di cinquanta chilometri dalla città di Reims. La prima pietra della cantina Gérard Dubois è stata posata nel 1820, e nel 1821 sono stati inaugurati gli edifici all’interno dei quali, ancora oggi, avvengono i passaggi di vinificazione e di invecchiamento degli Champagne.
Nonostante siano passati quasi due secoli, tutto sembra essere rimasto sospeso in questo angolo della Champagne. La cantina Gérard Dubois si sorregge su importanti esperienze: basti solo pensare all’invasione della fillossera nel 1910, da cui, con ostinazione e coraggio, gli allora gestori riuscirono a risollevarsi.
Oggi come un tempo, i processi lavorativi più importanti rimangono invariati: dopo la vendemmia il mosto fermenta in cantina, dove è vinificato durante l’inverno; in primavera avviene l’imbottigliamento e la presa di spuma, per poi passare alla fase di maturazione, che si conclude con la sboccatura seguita dalla messa in commercio dello Champagne. Semplicità e qualità ai massimi livelli.
Tutto in ogni caso inizia però dal lavoro tra i filari, dove le scelte agronomiche sono oculate e attente, e a ogni singola pianta sono dedicate cure quasi maniacali. Nel massimo rispetto di quello che è l’equilibrio dell’ambiente, della natura, dell’ecosistema e della biodiversità, in vigna l’obbiettivo principale rimane quello di arrivare a raccogliere uve sane e schiette, ovvero grappoli pregiati e concentrati in ogni loro minima sfumatura organolettica.
In cantina la mano dell’uomo interviene rispettando le più antiche tradizioni locali, cercando di esaltare e valorizzare nei vini, tutto quanto la stagione e il territorio hanno saputo esprimere nelle uve. Dal Brut al Brut Rosé, dal Blanc de Blancs al Grand Cru “Cuvée Spéciale” senza ovviamente tralasciare i millesimati: nascono in questo modo Champagne eccellenti.