Untitled-1

Emilio Sciacca


L’azienda agricola di Emilio Sciacca è nata nel 2015, come gesto decisivo di una storia d’amore iniziata tanti anni prima, che ha come protagonista l’Etna e i suoi vini.
Emilio, già nel campo del turismo naturalistico e dell’enoturismo, dopo molti anni di ricerca, studio e passione ha, infatti, trovato un piccolo appezzamento di terra, con un antico Palmento da ristrutturare, nel territorio di Linguaglossa, nella zona nord dell'Etna, e se ne è, immediatamente, innamorato.
Nel 2018, poi, ha portato a termine la prima vendemmia; da queste sono nate le tre etichette aziendali: un bianco, il ""Biancopiglio"", e due rossi, il ""Rossobrillo"" e il ""Neromagno"". Il ""Biancopiglio"", connubio di carricante, cataratto, grecanico dorato e coda di volpe, è lavorato esclusivamente in acciaio ed è un vino profondo e di ottima sapidità; il ""Rossobrillo"" e il ""Neromagno"", invece, entrambi morbidi e avvolgenti, nascono dall’entusiasmo di Emilio Sciacca per le preziose vigne di nerello mascalese. Nell'azienda agricola si lavora, sia in vigna che in cantina, rispettando la natura, nella convinzione che la stessa sia una compagna di viaggio da affiancare e non un oggetto da soggiogare. I trattamenti in campo sono a base di zolfo e rame e, dove necessario, si usano il sovescio o fertilizzanti organici; la vendemmia è manuale, in cantina le fermentazioni sono spontanee, non si filtra né chiarifica e l’uso dei solfiti è ridotto al minimo.
Oggi l’azienda agricola di Emilio consta di vigneti di proprietà sia a Linguaglossa che sul versante sud dell'Etna, a Biancavilla e il rispetto e l’amore per il territorio e per le tradizioni, la continua ricerca e l'impegno, le pratiche di agricoltura sostenibile e quindi la promozione culturale di un terroir unico al mondo, fanno di Emilio Sciacca un nuovo punto di riferimento nel panorama eno-turistico dell’Etna.