Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Domaine Taupenot-Merme


Con poco più di 13 ettari di vigne ripartiti in venti denominazioni differenti della Borgogna, il Domaine Taupenot-Merme è nato nel 1963 nel cuore di Morey Saint-Denis, quando Jean Taupenot, sposando Denise Merme, sancì di fatto l’unione di due famiglie che da sempre custodiscono il DNA dei vitivinicoltori. Gestita a lungo proprio da Jean Taupenot, l’azienda, le cui proprietà vitate si trovano parte in Côte de Beaune e parte in Côte de Nuits, produce attualmente circa 70.000 bottiglie all’anno, ed è oggi condotta da Virginie e Romain Taupenot, che hanno convertito le vigne all’agricoltura biologica – certificata dal 2001 – e organica oltre ad aver ampliato la portata dei vigneti. In questo senso sicuramente importante è stato l’acquisto, nel 1999, di una parcella nel prestigioso 1er Cru Les Pruliers a Nuits-St-Georges, seguito poi nel 2005 dall'acquisizione di mezzo ettaro nel Grand Cru Corton Rognet. Fra i vigneti più ambiti e preziosi del Domaine vi è una piccolissima parcella di Clos de Lambrays, adiacente alla cantina. Come abbiamo detto tra i filari – dove si coltivano sia pinot noir che chardonnay, oltre a una piccolissima percentuale di aligoté – i lavori sono ridotti al minimo seguendo un’ottica biologica e sostenibile, e così anche in cantina gli interventi dell’uomo sono pochi, così da riuscire a ottenere vini il più possibile fedeli al terroir di provenienza. Le fermentazioni si attivano spontaneamente grazie alla presenza di lieviti autoctoni, e gli affinamenti si svolgono anche in botti nuove di rovere, con percentuali differenti d’incidenza a seconda che si tratti di Grand Crus, Premier Crus o vini classificati “Village”. L’aderenza al territorio, assieme a finezza e tipicità, rappresenta il “credo” del Domaine Taupenot-Merme, cantina che grazie ai propri possedimenti sparsi in tutta la Borgogna è in grado di soddisfare il palato degli appassionati più esigenti e desiderosi di approfondire una visione, dal generale al particolare, di questa importante regione vitivinicola.