Untitled-1

Desia


Paolo Dettori comprò, nel lontano 1998, 2 ettari di terreno, per poi ampliare, fino ad oggi, la proprietà, per un totale di 10 ettari, con il desiderio di produrre la più alta qualità di uva e conseguentemente di vino che si potesse ottenere nei suoi vigneti. Il territorio è quello tipico del nord-ovest della Sardegna; una grandissima macchia mediterranea e gli ulivi, sempre di proprietà, circondano, infatti, i vigneti dell’azienda. Il clima è secco in estate e fresco in inverno, con le mezze stagioni caratterizzate da forti escursioni termiche, specialmente tra il giorno e la notte, grazie alla presenza del lago Cuga e alle influenti correnti che si incanalano dal mare verso queste vigne esposte a sud-ovest, regalando alle stesse salinità e sapidità. Il terreno, favoloso sotto questo punto di vista, è ricco di calcare e vanta una fortissima presenza di fossili che conferiscono una mineralità spiccata a tutti i prodotti, favorendo una lunga conservazione, caratterizzata sempre dall’annata di produzione. Ogni bottiglia firmata Desia riassume l’essenza particolare del vigneto da cui nasce, a circa 200 metri sul livello del mare. Desia richiama il desiderio, quello di Paolo Dettori e Annalisa Sias, sua moglie, di creare dei prodotti che rispecchino il territorio collinoso della zona di Ittiri, in provincia di Sassari, un territorio vocato all’olivicoltura e alla viticoltura. Si tratta di una “Boutique Winery” che produce pochissime bottiglie, sempre selezionate, prima di tutto in vigna, ma con un gran lavoro enologico anche in cantina. “Perla Rara” è un Vermentino di Sardegna DOC non filtrato, ottenuto da uve mature e lavorato a freddo al fine di lasciare intatte le caratteristiche del terroir di partenza. Paolo oggi affronta il futuro dedicandosi alla vigna dal giorno alla notte, caratterizzando ogni bottiglia per l’essenza che il territorio regala e ispirandosi ai produttori italiani e stranieri delle più alte zone enologiche del mondo.