Untitled-1

Carranco


Una delle zone vinicole italiane che ha conosciuto recentemente un notevole sviluppo è sicuramente quella dell'Etna, i cui vini stanno incontrando un grande successo sui principali mercati mondiali. Ed è qui che due grandi produttori di vini hanno deciso di realizzare il loro progetto comune. Uno è il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, proprietario di Borgogno, il più antico e tra i più importanti produttori delle Langhe e del Barolo; l'altro è Francesco Tornatore, originario di Castiglione di Sicilia, che con l'omonima l’azienda è uno dei principali produttori di vino etnei. Nasce così, nel 2018, la tenuta Carranco.
E' localizzata nell’omonima contrada di Castiglione di Sicilia e si estende per 22 ettari, di cui sei di uliveti e otto coltivati con vitigni rigorosamente autoctoni dell’Etna, con vigne di 50-60 anni: nerello mascalese per l’Etna Rosso e carricante per l’Etna Bianco. In vigna si seguono metodi di agricoltura sostenibile, nel massimo rispetto della tradizione e dell’ambiente.
Il territorio etneo ha caratteristiche estremamente peculiari, che consentono una produzione di alta qualità. Fondamentale è il suo suolo fertile, ricco di minerali e materiali eruttivi, dalla composizione sabbiosa, dove la fillossera non riesce a propagarsi. Si aggiungono l'altitudine, che comporta maggiore esposizione al sole, e l'ampia escursione termica, sia stagionale che giornaliera. I filari della tenuta sono posizionati a 500 m di altitudine, sul versante nord del vulcano, considerato il più vocato per la produzione vitivinicola, in uno scenario naturale semplicemente spettacolare.
Per la vinificazione attualmente viene utilizzata la cantina Tornatore, ma tra i progetti futuri vi è la creazione di una cantina moderna che rinasca dal restauro del Palmento settecentesco della Villa dei Baroni, all'interno della tenuta. Tutto naturalmente nel pieno rispetto della struttura originaria.
I vini attualmente prodotti da Carranco sono due: l'Etna Bianco DOC “Villa dei Baroni” 100% carricante e l'Etna Rosso DOC “Villa dei Baroni” 100% nerello mascalese vinificato in vasche in cemento e affinato in botti grandi di rovere di Slavonia. Vini dell’Etna monovarietali, intensi e minerali, quelli della tenuta Carranco, che colpiscono fin dal primo sorso per aderenza territoriale e decisa mineralità e sapidità gustativa.