Untitled-1

Terre di Zanzago


"La famiglia Corrado è attiva in ambito vitivinicolo sin dalla seconda metà del XIX secolo, ovvero da quando ha iniziato a coltivare con passione e rigore i propri vigneti di San Pietro di Barbozza. I più esperti e conoscitori avranno già capito che il palcoscenico è quello di Conegliano-Valdobbiadene, per cui ci troviamo nel cuore del territorio del Prosecco Superiore DOCG.
Pur forte di una tradizione vitivinicola plurisecolare, è tuttavia al 2015 che risale l’inizio della storia moderna dell’azienda “Terre di Zanzago”, che per merito di Giovanni Corrado ha intrapreso un nuovo percorso, puntando tutto sulla produzione di Prosecco di alta qualità, commercializzato sotto un proprio brand.
I vigneti su cui la cantina attualmente può contare coprono una superficie totale di circa sei ettari, e sono tutti impiantati esclusivamente con viti di glera. Tra i filari, è massimo il rispetto per l’ambiente, per la natura, per l’ecosistema e per la biodiversità, e una grande attenzione è rivolta all’equilibrio di ogni singola pianta, così da arrivare a vendemmiare uve schiette, sane, pregiate e concentrate.
In cantina, è costante la ricerca della massima qualità possibile e della massima autenticità contemporaneamente, per cui ogni aspetto enologico viene curato nel dettaglio, come anche con meticolosità sono studiati il marketing e l’immagine del prodotto: la bottiglia, per esempio, è quella rilasciata dalla Confraternita del Prosecco, mentre il logo, che simboleggia il profilo di una vite secolare presente negli appezzamenti di proprietà, ricorda la terra nel colore marrone, per poi richiamare il rapporto aureo tra l’uomo e la natura, nell’equilibrio tra lato corto e lato lungo
Attenzioni maniacali, insomma, che danno vita al Prosecco di Zanzago, storicamente il più importante dei quattro borghi che hanno dato origine alla frazione di San Pietro di Barbozza del comune di Valdobbiadene. Dal Prosecco Brut al Prosecco Extra Dry, vini che vi faranno semplicemente innamorare.
"