Untitled-1

NaturaDivina


"Siamo nel cuore del parco dell’Etna, in provincia di Catania, in agro Nicolosi, esattamente lungo le pendici dell’antico e panoramico Monte Arso: è qui dove, a un’altitudine ricompresa tra gli 850 e i 900 metri sul livello del mare, si incontrano i dieci ettari appartenenti all’azienda agricola “NaturaDivina”, che al momento ne conduce oltre cinque a vigneto, mentre la rimanente estensione è occupata da bosco e da detriti vulcanici solidificati che si sono depositati ai lati di passate colate laviche.
Tra i filari, la conduzione agronomica avviene nel massimo rispetto dell’ambiente, della natura e della biodiversità, cercando di mantenere inalterato quello che è l’equilibrio dell’ecosistema. In vigna, l’alta densità d’impianto, poi anche i terrazzamenti e le impervie pendenze, non consentono nessun utilizzo di mezzi meccanici, rendendo così necessario e fondamentale il sapiente lavoro manuale dell’uomo, in tutte le fasi di allevamento della vite.
Negli appezzamenti aziendali, a dominare è la varietà vitata del nerello mascalese, vitigno autoctono del grande vulcano, che è approdato in Sicilia probabilmente portato dai greci attorno al VII secolo a.C., capace di regalare vini che assumono di volta in volta le peculiarità della zona da cui provengono e delle stagioni di cui sono figli.
In cantina, adottando strumenti mai invasivi, tutte le buone pratiche vinicole utili alla produzione, unite alle più antiche e naturali tradizioni locali, sono applicate insieme all’impiego delle attrezzature scientifiche e tecnologiche, e ogni passaggio produttivo è portato avanti nel segno dei più alti standard qualitativi, senza mai surclassare tutto quanto l’annata e il territorio hanno saputo plasmare nella materia prima.
Nascono in questa maniera i vini “Hadrianus” della cantina “NaturaDivina”: vini in cui ritroviamo tutto il carattere delle terre etnee, che con i loro suoli vulcanici, sabbiosi e ricchi di frammenti lavici, arrivano a conferire alle etichette “Hadrianus” una sapidità ricercata e preziosa, per un sorso elegantemente minerale, unico e ineguagliabile.
"