Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Cossetti


"Radicata profondamente nel proprio territorio e fortemente ancorata alle tradizioni locali, la famiglia Cossetti è attiva in ambito vitivinicolo sin dalla fine del XIX secolo, avendo iniziato a produrre vini di qualità dal lontano 1891, ovvero dall’anno in cui Giovanni Cossetti scelse di trasformare l’azienda agricola di famiglia in cantina di vinificazione.
Siamo ben oltre il secolo di storia, quindi, per una realtà che, tuttavia, mantiene ben salda la rotta, inseguendo oggi gli stessi ferrei obbiettivi delle origini, volti a coltivare uve pregiate e schiette, da cui ottenere vini altrettanto importanti, in grado di competere a testa alta con le più famose etichette di pari categoria.
Un impegno continuo e costante, ovvero una fatica quotidiana, si uniscono all’alta vocazione del territorio, di quel Monferrato astigiano che, se ben valorizzato e interpretato, è in grado di regalare enormi soddisfazioni enologiche.
A partire dagli anni ’20 del secolo scorso, è stato il figlio di Giovanni, Clemente Cossetti, ad avere il merito di far arrivare i vini prodotti nel palcoscenico mondiale, e dopo di lui i suoi figli, Giovanni e Mario, consolideranno e aumenteranno il successo conquistato.
Lo scenario è quello delle terre di Castelnuovo Belbo, e oggi è la quarta generazione familiare quella che regge saldamente le redini dell’impresa.
Gli ettari vitati che l’azienda gestisce sono al momento circa 28, e le piante arrivano a superare l’età media di trent’anni. Tra i filari, le rese sono volutamente tenute basse, per prediligere la qualità piuttosto che la quantità, ma soprattutto è massimo il rispetto di ambiente, natura, ecosistema e biodiversità. In cantina, le uve sono lavorate senza mai snaturarne l’essenza, e cercando di esaltare tutto ciò che la stagione e il territorio sono stati capaci di esprimere nel frutto.
Al netto di tutto il risultato è dato da una gamma di vini in grado di rispondere a tutti i gusti e tutte le esigenze. Dalla Barbera al Dolcetto, dal Grignolino al Moscato d’Asti, si passa per il Cortese di Gavi e per il Roero, fino ad arrivare al Barolo e al Barbaresco. Vini che esprimono livelli qualitativi importanti, rientrando allo stesso tempo in quelle che sono le più prestigiose denominazioni piemontesi. Etichette, quelle targate “Cossetti”, capaci davvero di mettere tutti d’accordo.
"