Untitled-1

Weingut Weninger


La cantina Weninger è situata a Horitschon, villaggio nel cuore del Burgenland, zona vitivinicola austriaca che sorge nel lato più orientale della nazione. Vignaioli da circa 35 anni, nel 1982 è stato Franz Ludwing a prendere dal padre le redini degli appena 7 ettari di vigneti, iniziando a produrre un Blaufrankisch secco che ben presto ottenne il meritato riconoscimento a livello internazionale.
Oggi gli ettari di proprietà sono diventati 28 e dal 2011 l’azienda è gestita sapientemente da Franz Reinhard Weninger.
La produzione della cantina è fortemente incentrata sul vitigno blaufrankisch (uva rossa che si esprime al meglio sul suolo pesante e ferruginoso tipico della zona) che i Weninger coltivano in 6 differenti vigne appartenenti a 3 diverse zone, con espressioni territoriali uniche e peculiari. I vigneti arrivano ad avere anche 80 anni di età e sono interamente coltivati con la filosofia biodinamica.
In cantina le fermentazioni sono sempre ed esclusivamente spontanee, a cui segue una macerazione di circa tre settimane che avviene in grandi botti di rovere usate, dove poi avverrà anche l'affinamento sulle fecce fini, che dura dai 14 ai 18 mesi a seconda dell'etichetta.
L'utilizzo di anidride solforosa è ridotto ai minimi termini, nel pieno rispetto del vino e della naturalità del processo: i Weninger vogliono che sia l'uva a parlare da sola, senza forzature, non per niente aderiscono al manifesto dei vini triple A di Velier. Producono due etichette, il “Blaufränkish”, vino rosso speziato, morbido e vegetale, e il “Blaufränkish Hochäcker”, vino rosso di buona struttura dal naso speziato e fruttato e dal buon tannino in bocca. Entrambi sono vini che parlano di un grande territorio, coltivato con passione e amore da esperti vignaioli, il cui unico pensiero è sempre e soltanto la qualità e la naturalità del vino, per rispettare appieno la natura e le tradizioni.