Untitled-1

Maurizi


La famiglia Maurizi lavora nel mondo del vino da oltre cinquant'anni; con la vendemmia del 2016 ha, però, realizzato un sogno: vedere tre generazioni unite dall'unico scopo di coltivare la vite, produrre il proprio vino e, insieme a questo, altri prodotti della terra, come olio e grano. L'azienda coltiva, ad oggi, in parte in proprietà e in parte in gestione, quasi 10 ettari di vigneto nell'agro di Controguerra, in provincia di Teramo, in Abruzzo; in questa zona l'influenza del mare e della montagna creano un microclima unico, ideale per allevare la vite e per ottenere, di conseguenza, vini di qualità. I vitigni coltivati sono espressione del territorio, tant'è che tra le varietà si trovano montepulciano, trebbiano, passerina e pecorino e l'approccio alla vite, allevata a spalliera, grazie anche all'esperienza maturata negli anni, mira a ridurre, sempre più, gli interventi con prodotti di sintesi, privilegiando le naturali caratteristiche colturali ed il rispetto di madre terra. In cantina, poi, grazie a Giuliano e Morgan Maurizi, convivono moderne ed antiche pratiche enologiche; i due, infatti, sono sempre pronti ad interpretare vecchie e nuove conoscenze nella produzione del vino, puntando su una forte riduzione degli ausiliari e degli additivi enologici, nella convinzione che “il vino si fa in vigna”. Attualmente, nel catalogo Maurizi troviamo un Montepulciano d'Abruzzo DOC, deciso ed importante, sia per fragranza che per struttura; un Cerasuolo d'Abruzzo DOC, dal tipico colore rosso ciliegia e piacevolmente appagante; un Controguerra Passerina DOC, dall'inconfondibile carattere abruzzese, generoso e versatile; un Trebbiano d'Abruzzo DOC, schietto e dal finale nitido. A questi si aggiungono, poi, anche altri preziosi prodotti della Terra, come l'Olio Extra Vergine d'Oliva, il semolato ottenuto da grani antichi e le paste di grano duro trafilate in bronzo.