Untitled-1

La Veneranda


La Veneranda, azienda sita nel comune di Montefalco, è gestita oggi da Eleonora Alessandrelli e Anna Rita Scarca; il nome è un omaggio a Maria Aloisa Moncelli, donna di grande cultura e saggezza, così soprannominata, che guidò, nella seconda metà dell'800, la proprietà. Montefalco è posto sulla sommità di una collina; dal paese e dai suoi dintorni è possibile ammirare splendidi panorami e godere di un paesaggio mozzafiato, che va da Perugia e Spoleto, dall'Appennino ai Monti Martani: per questo gli è stato attribuito l’appellativo di “Ringhiera dell’Umbria”.
In un tale contesto, Eleonora e Anna Rita lavorano 14 ettari di vigneto, posti ad un'altitudine di 300 metri sul livello del mare, su terreni di origine sedimentaria, debolmente argillosi; le vigne sono prevalentemente esposte a sud-est – con viti che raggiungono i 40 anni d’età –, vengono allevate con il sistema cordone speronato e tra le varietà spiccano quelle autoctone, come sagrantino, grechetto e sangiovese.
La prima etichetta de La Veneranda ha fatto il suo debutto nel 2005, sancendo, anche, l’inizio della commercializzazione dei vini su scala nazionale ed internazionale.
Pur restando, oggi, una piccola realtà, a La Veneranda si segue in maniera completa la filiera del vino: dalla cura e coltivazione della vite, alla raccolta dell’uva, alla vinificazione, fino all’imbottigliamento e alla vendita.
Potatura e vendemmia vengono eseguite esclusivamente a mano, per mantenere i grappoli intatti fino alla fase di pigiatura; i terreni sono coltivati con cura, rispettando le pratiche viticole sostenibili e il rispetto per l’ambiente si traduce anche nell’uso di energia pulita per tutti i macchinari all’interno della cantina, alimentati da energia rinnovabile.
Al momento, nel catalogo vini de La Veneranda, troviamo: Montefalco Sagrantino DOCG, Montefalco Rosso DOC, Montefalco Grechetto DOC, Montefalco Sagrantino Passito DOCG, Umbria Rosso IGT ""Riccardo I"", Umbria Rosato IGT ""Federico II"", Umbria Bianco IGT ""Aureo"".