Untitled-1

Hempatico


La riscoperta della coltivazione della canapa, coltura tradizionale in Piemonte, si unisce a un’altra grande tradizione torinese per eccellenza, quella del Vermouth. Da questa unione nasce “Hempatico”, Vermouth alla canapa.
Il progetto è figlio della volontà di riscoprire le tradizioni e il territorio, e non a caso il Vermouth Hempatico nasce come prodotto dedicato al Canavese, zona del Piemonte che, non per coincidenza, fino alla metà del secolo scorso era rinomata per la coltivazione della canapa.
C’è da ricordare che finché le fibre sintetiche non hanno incontrato diffusione su larga scala, l’Italia stessa, dopo la Russia, era il secondo produttore al mondo di canapa industriale, e proprio il Canavese, grazie al microclima ideale alla coltivazione della canapa, era leader nazionale per produzione di tessuti in fibra di canapa. Tutto questo oggi è stato superato, come detto, dalle fibre sintetiche, ma grazie a progetti specifici, non sono pochi coloro che tentano di non far morire una tradizione che ha reso grande un territorio.
Se da una parte c’è la canapa, poi, d’altro canto incontriamo quelli che sono i migliori vini bianchi piemontesi, che vengono fortificati e aromatizzati secondo quelle che sono le più antiche ricette del Vermouth torinese. Da questa unione prende forma, per l’appunto, Hempatico, primo Vermouth alla canapa. Un Vermouth fuori dagli schemi, contraddistinto in primis da una forte connotazione territoriale, prodotto dalla macerazione del fiore di canapa che conferisce al Vermouth un carattere unico e inconfondibile. Un Vermouth da provare.