Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Argillae


Bonollo, Di Cosimo e Ascenzi: tre nomi che identificano tre famiglie, unite dalla stessa passione radicata nel tempo per cui, partendo dall’amore per la terra e per i frutti della natura, è nato un progetto vitivinicolo con delle basi ben salde nel passato, ma totalmente proiettato nel futuro. Era il 1990 quando è stata fondata la cantina “Argillae”, situata sulle colline tra Ficulle e Allerona, poco più a nord ovest di Orvieto, in un territorio contraddistinto dalla presenza di particolari formazioni geologiche chiamate “calanchi”, che si presentano come profonde e ampie spaccature del terreno, causate dall’erosione provocata dagli agenti atmosferici. Nel corso di due milioni di anni, in questa zona il territorio ha assunto un altissimo valore paesaggistico, e numerosissimi sono i reperti fossili che stanno ritornando alla luce. È in questo scenario che incontriamo, per l’appunto, la cantina “Argillae”, azienda estesa su una superficie di oltre 260 ettari, dei quali al momento settanta risultano essere vitati. In suoli dalla composizione argillosa e sabbiosa, sono state impiantate varietà prevalentemente autoctone, come grechetto, verdello, drupeggio, procanico e montepulciano, alle quali si aggiungono le uve internazionali di merlot, cabernet sauvignon, chardonnay e sauvignon blanc. Siamo a un’altezza che varia tra i 350 e i 500 metri sul livello del mare, e l’ottima esposizione dei filari nonché il microclima particolarmente favorevole all’allevamento della vite, fanno sì che si arrivino a vendemmiare uve concentrate, ricche e naturali. Grappoli coltivati nel pieno rispetto di ambiente ed ecosistema, in cantina vengono lavorati rispettandone al massimo le caratteristiche e le peculiarità intrinseche. È così che prendono vita le etichette della cantina “Argillae”. Dall’Orvieto Classico al Grechetto, dal “Sinuoso” al “Pantana”, passando per lo Spumante metodo Charmat e per il rosso “Vascellarus”: vini, quelli prodotti dalla cantina di Allerona, fortemente radicati nel contesto territoriale, e allo stesso tempo capaci di mettere in luce una personalità unica e ben definita.