Untitled-1

Andrea Occhipinti


Qual è il territorio d’elezione - la zona a più alta vocazione - per l’allevamento dell’Aleatico? Questa dev’essere la domanda che si è posto Andrea Occhipinti - all’epoca dei suoi studi universitari in Agraria - la persona grazie alla quale oggi viviamo un rinascimento enologico dell’Aleatico di Gradoli DOC. Andrea non aveva nessun heritage imposto - i suoi genitori si occupano d’altro - la spinta propulsiva che lo porterà nel 2004 - a seguito di una tesi sulla zonazione dell’aleatico a Gradoli - ad aprire la sua azienda, a partire da vecchie viti di Greghetto Rosso e Aleatico, è la curiosità. Moto interiore che lo porta a pivotare i suoi studi in Economia verso quelli in Agraria, iscrivendosi all’università della Tuscia dopo aver avuto un incontro rivelatore con alcuni giovani ragazzi belli, liberi e ribelli. È il versante nord-occidentale del lago di Bolsena, il lago d’origine vulcanica più grande d’Europa, ad essere individuato da Andrea durante i suoi studi come il luogo che più si confà all’addomesticamento dell’aleatico, oltre che di un’altra varietà autoctona della regione a nord di Viterbo: il greghetto rosso (un clone del sangiovese). I rilievi ed i terrazzamenti nati da un’antica attività eruttiva sono formati principalmente da sabbia, con saldo di limo e argilla, fondamentale per ritrovare nei vini - che Andrea vinifica tutti secchi, ma con interpretazioni coraggiose come l’Aleatico in bianco, secco (frutto di una degustazione alla cieca) - struttura leggera, acidità squillante e profumi fini. La cantina dell’azienda di Andrea Occhipinti si trova a Montemaggiore, inserita del corpo centrale dei vigneti che si trovano a circa 500 m s.l.m rivolti verso il grande bacino d’acqua. Alle vecchie viti dei primi vigneti si sono aggiunti giovani impianti, fino al raggiungimento di 6 ettari con una densità di 5000 piante ad ettaro ed una resa di 40/50 quintali a ettaro, esemplificativa della tendenza alla ricerca della qualità e della giusta maturità. La conduzione dei vigneti, inoltre, è certificata Biologica.