Untitled-1

Crateca


Crateca è un vecchio cratere inattivo, ormai coperto da alberi di castagno e querce, che si trova al di sotto dell’Epomeo, il gigante buono dell'isola di Ischia. La viticoltura ha radici profonde ad Ischia perché, in pratica, rappresenta la storia stessa dell’isola; sulla coppa di Nestore, infatti, ritrovata a Montevico, è incisa una frase che inneggia al buon vino locale e testimonia che gli antichi Eubei, oltre a colonizzare l’isola, vi avevano anche introdotto la coltivazione della vite e quindi la produzione del “nettare degli Dei”. Crateca, pertanto, si è posta, fin dall'inizio, insieme a tutto il movimento enoico isolano, a salvaguardia della tradizione vitienologica isolana, nel recupero e rispetto delle vecchie cantine e dei vigneti, con l’obiettivo di essere uno dei punti di riferimento di una tradizione che è orgoglio e lustro dell’isola d’Ischia. Mossi quindi da tale spirito, i Castagna, antica e laboriosa famiglia di Casamicciola, hanno recuperato un’importante azienda viticola e tutta l’area boschiva che la circonda. Il capostipite, Giovanni, con l'aiuto dei figli Arnaldo, Piergiovanni e Giampaolo, ha reimpiantato, con grande esperienza e rispetto del territorio, il vigneto, recuperando le vecchie terrazze una ad una, impiantando vitigni selezionati e arricchendo la coltivazione con piante da frutto e olivi. La casa aziendale, poi, è un’antichissima ed importante costruzione che i Castagna hanno, con grande dispendio economico, riportato al vecchio splendore e che dal 2013 è aperta all’ospitalità. Il vigneto Crateca, adagiato per circa 2 ettari, a 250 metri di altitudine, sulle fertili terre dell’antico cratere, è esposto a nord, con sinuosa continuità su terrazze panoramiche che accompagnano lo sguardo lungo il profilo del monte Epomeo. Le viti di varietà autoctone, bianche e rosse, seguono armonicamente le linee e le curve delle parracine, più in ombra o soleggiate, ma sempre rinfrescate dalla brezza del mare, e offrono in vendemmia uve sane e a giusta maturazione. La cantina e la vigna sono improntate ad una vinificazione rispettosa dei caratteri varietali e dell'unicità del luogo e i vini prodotti, di grande personalità e finezza olfattiva, esprimono l’impronta seducente della mineralità e conservano tracce del vulcano e del mare.