Untitled-1

Borgo Conventi


Un proprietario terriero di nobili origini, un frate e un appezzamento di terra su cui costruire il primo monastero del territorio di Farra d’Isonzo. Non si tratta di una barzelletta, bensì dell’inizio della cantina Borgo Conventi, fondata nel 1975 con l’intento di produrre vini raffinati ed eleganti. La leggenda narra infatti che il Conte Strassoldo, detto “il Rizzardo” donò a un frate domenicano il lembo di terra su cui si costruì il primo dei monasteri che si ritrovano a Farra d’Isonzo, dove oggi ha sede la cantina.
La voglia di proseguire un percorso virtuoso e di qualità è stata rinnovata dapprima nel 2001, con l’acquisto dell’azienda da parte della famiglia Folonari – nome importante nel mondo del vino – e recentemente, nel 2019, con il nuovo acquisto da parte della famiglia Moretti Polegato, già proprietaria dell’azienda veneta Villa Sandi, realtà di riferimento per il mondo del Prosecco e per l’enologia del Veneto tutto.
Ci troviamo in un terroir composito, che parte dalla Valle d’Isonzo, caratterizzata da terreni alluvionali e da un microclima complesso, per giungere sino al Collio friulano, con le sue rocce friabili caratterizzate da un substrato compatto di argilla e sabbia. Tra i filari di queste due aree ritroviamo le condizioni ottimali per far crescere diverse varietà a bacca bianca e rossa, internazionali e autoctone, come ribolla gialla, pinot grigio, chardonnay, friulano, sauvignon, refosco dal peduncolo rosso, merlot e cabernet franc.
I vini che vengono marchiati da Borgo Conventi sono raffinati ed eleganti, perfetti per deliziare i sensi in ogni occasione. D’altronde il terroir del Friuli Venezia Giulia è da sempre fortemente vocato sia alla produzione di bianchi – freschi e profumati – sia di rossi importanti, di grande finezza aromatica e struttura. Una gamma a dir poco interessante quella presentata da Borgo Conventi, perfetta per ogni occasione e capace di offrire vini sinonimo di garanzia e affidabilità.